Raccolta rifiutui Taormina
la raccolta rifiuti a Taormina

A 48 ore dall’ingresso in servizio della nuova ditta incaricata per il servizio di raccolta rifiuti a Taormina è stato completato anche l’ultimo passaggio essenziale per l’avvio delle attività da parte delle “Onofaro” di Naso. Sono, infatti, transitati dalla Mosema di Mascalucia alla subentrante ditta della zona tirrenica i 36 lavoratori che effettueranno il servizio quotidiano di nettezza urbano.

Procedure ultimate. Sono state, quindi, portate a termine le procedure che renderanno operativo il personale già impiegato in precedenza. Analogo passaggio, a suo tempo, era stato posto in essere già quando ci fu l’avvicendamento tra Messinambiente, che gestì per tanti anni la raccolta rifiuti a Taormina, proprio alla Mosema che si era poi aggiudicata il ponte. Ora sta per iniziare la nuova gestione, che almeno sino a maggio, vedrà in azione la “Onofaro”.

Il rebus Aro. La nuova ditta potrebbe rimanere operativa a Taormina anche nell’arco dell’intera stagione turistica che comincia ad affacciarsi all’orizzonte visto che si preannunciano incerti e molto probabilmente lunghi tempi per la definizione delle procedure di aggiudicazione definitiva della procedura di gara in atto all’Urega (Ufficio regionale per le Gare d’Appalto) per l’Aro Taormina, il nuovo soggetto che il Comune di Taormina ha inteso costituire e che si occuperà poi delle attività di nettezza urbana nella località ionica per un lungo periodo di 7 anni.

© Riproduzione Riservata

Commenti