Leonardo Le Mura, presidente Isvil di Gaggi

Finisce in tribunale la contesa sull’appalto all’Asm per l’aggiudicazione dei servizi di pulizie nelle strutture gestite dall’Azienda Servizi Municipalizzati di Taormina. La Isvil ha infatti presentato un ricorso al Tar di Catania contro la decisione dell’azienda taorminese di revocare l’aggiudicazione della gara da 700 mila euro che aveva visto prevalere la società cooperativa con sede a Gaggi. Sarà il tribunale amministrativo a dirimere la contesa tra la Isvil e l’ente di contrada Lumbi, che dal settembre 2011 è in liquidazione e che nei prossimi mesi potrebbe tornare dopo quasi 8 anni ad una fase di normale conduzione gestionale.

La revoca. “Il nostro legale – spiega il presidente di Isvil, Leonardo Le Mura – ha notificato ad Asm di Taormina il ricorso al Tar di Catania contro la decisione di revocarci il servizio di pulizie che ci eravamo aggiudicati il 31 agosto 2018. Avevamo partecipato, assieme ad altre 23 imprese, alla gara ad evidenza pubblica. A seguito dell’offerta migliore l’Asm ci aggiudicò il servizio. A distanza di oltre 6 mesi, l’Azienda Servizi Municipalizzati ha revocato il servizio alla nostra societa affidandolo ad altra societa, utilizzando criteri diversi da quelli previsti dal bando. E di questo, ovviamente, l’azienda dovrà rendere conto nelle sedi opportune, a fronte di un comportamento che riteniamo inspiegabile e che certamente è inaccettabile”.

“Regole cambiate”. “In pratica l’Asm – continua Le Mura – a gara conclusa e dopo l’aggiudicazione, ha cambiato le regole e determinato una diversa aggiudicazione. Il tutto dopo aver aperto le buste e dopo aver reso noto pubblicamente le percentuali di ribasso. Errori troppo evidenti e clamorosi da parte dell’Asm Taormina. Per tutelare i nostri legittimi interessi ci siamo così visti costretti, nostro malgrado, ad agire per le vie legali e a ricorrere al Tar di Catania per riottenere l’aggiudicazione del servizio e riparare ad una enorme ingiustizia nei confronti della Isvil ma anche del personale che avrebbe svolto il servizio”.

© Riproduzione Riservata

Commenti