una splendida panorama della baia di Naxos

Giardini Naxos, la prima colonia greca di Sicilia, in un prossimo futuro potrebbe diventare una “smart city”. Lo scorso 29 gennaio 2019 la Giunta comunale ha approvato la proposta di deliberazione, presentata dal vicesindaco Carmelo Giardina. Il progetto in questione è denominato “Giardini Naxos Smart City”.

Il progetto. La città intelligente (dall’inglese smart city) in urbanistica e architettura è un insieme di strategie di pianificazione urbanistica tese all’ottimizzazione e all’innovazione dei servizi pubblici così da mettere in relazione le infrastrutture materiali delle città «con il capitale umano, intellettuale e sociale di chi le abita” grazie all’impiego diffuso delle nuove tecnologie della comunicazione, della mobilità, dell’ambiente e dell’efficienza energetica, al fine di migliorare la qualità della vita e soddisfare le esigenze di cittadini, imprese e istituzioni. Il concetto di città intelligente riguarda soprattutto la sostenibilità delle misure ecologiche sia di controllo sia di risparmio energetico che puntano ad ottimizzare le soluzioni per la mobilità e la sicurezza. Anche a Taormina si parla ormai da tempo dell’opportunità di puntare sulla prospettiva di “smart city” ma intanto è Giardini Naxos che prova a stringere i tempi per concretizzare questo obiettivo.

“Città intelligente”. A spiegare comunque i termini del progetto che è stato appena approvato è lo stesso vicesindaco Giardina il quale dice: “Come è noto, da parecchi anni si è diffuso in tutto il mondo il concetto di “Smart City o città intelligente”, e sulla scia di quanto avvenuto in molti Comuni Italiani ed esteri, anche questa Amministrazione Comunale sente la necessità di porre le basi ed avviare l’iter affinché anche Giardini Naxos possa diventare un giorno una Smart City”.

Gestione armonizzata del Comune. “Obiettivo principale del progetto – continua Giardina – è quello di riuscire ad istituire una gestione armonizzata da parte dell’Ente locale in grado di agire attivamente per migliorare la qualità della vita dei propri cittadini, delle imprese, degli operatori commerciali e di tutte le Istituzioni, nei campi in particolare dell’efficienza energetica, della tecnologia, dell’ambiente, della sicurezza, della comunicazione, della mobilità, del sociale ecc.. Per permettere che ciò possa essere realizzato è indispensabile soprattutto il cambiamento culturale e la partecipazione attiva di tutti i componenti la società in cui si vive. In questa prima fase, un Gruppo di lavoro formato da personale dell’A.C. avrà il compito di costituire l'”Associazione Giardini Naxos Smart City” avente per oggetto lo studio e la realizzazione di un progetto per il miglioramento della qualità della vita, attraverso l’incentivazione di modalità di crescita economica nel rispetto dell’ambiente.

Verso un bando pubblico. “Verrà quindi pubblicato un bando – ha reso noto il vicesindaco – finalizzato all’acquisizione di manifestazione di interessi da parte di cittadini, associazioni, imprese, operatori commerciali, Enti, Istituzioni, Università ecc. a partecipare all’ “Associazione Giardini Naxos Smart City”, allo scopo di dare inizio ad un percorso di strategia condivisa, nella convinzione che solo un’azione sinergica ed integrata può rilevarsi realmente efficace ed utile ai fini della realizzazione del progetto”. “Desidero evidenziare – conclude Giardina – che in questo processo di sviluppo sarà indispensabile l’attività ed il contributo diretto dei singoli cittadini in merito specialmente alle decisioni da prendere ed alle misure da attuare nella nostra città”.

© Riproduzione Riservata

Commenti