l'arco di Porta Catania a Taormina

Dopo vari rinvii, è arrivato il momento del posizionamento dei monoliti anti-terrorismo nel centro storico di Taormina: lo annuncia il sindaco Mario Bolognari, che darà disposizione nei prossimi giorni all’Ufficio Tecnico comunale di procedere al posizionamento degli appositi dissuasori, blocchi acquistati per essere collocati all’ingresso di Porta Messina e di Porta Catania, e alla sbarra che verrà invece installata in Via Damiano Rosso (in prossimità di piazza Duomo). “Siamo pronti per poter procedere subito alla collocazione dei sistemi previsti e lo faremo in tempi molto stretti – spiega il primo cittadino -. I monoliti erano arrivati proprio a ridosso del periodo delle festività natalizie e a quel punto abbiamo deciso di rinviare ad inizio anno nuovo. Adesso, inoltre, disponiamo della sbarra da posizionare in Via Damiano Rosso”.

Stop ai mezzi pesanti. I monoliti del peso di 1200 kg, scelti dopo aver abbandonato l’ipotesi dei dissuasori a scomparsa, serviranno ad impedire il passaggio di mezzi pesanti, ma soprattutto a prevenire quindi eventuali azioni inconsulte, alle due porte di accesso al Corso Umberto (a Porta Catania e Porta Messina), e al contempo ai due ingressi laterali invece ci saranno due sbarre: nel versante nord quella di Via Timeo (sbarra già esistente) e nel versante sud quella in Via Damiano Rosso (da installare e ubicata pochi metri sotto piazza Duomo).

Ingressi laterali. I due ingressi laterali serviranno per le attività di carico e scarico e per i mezzi di soccorso. Bolognari ha precisato che i monoliti e la sbarra verranno posizionati ora, senza attendere il futuro piano con Ztl che dovrebbe entrare in vigore dalla stagione estiva: “Sono due cose differenti, procederemo a prescindere per i monoliti, c’è un obbligo di sicurezza al quale bisogna ottemperare, già in previsione del Carnevale”.

Verso Carnevale. La sfilata dei carri allegorici prevista sul Corso di Taormina domenica (3 marzo) e martedì (5 marzo), sarà, in pratica, il primo momento di forte richiamo per la gente nel “salotto” di Taormina e in quella occasione saranno già presenti i monoliti come pure la sbarra di Via Damiano Rosso. In questo modo non dovrebbe così essere necessario ricorrere ai precedenti sistemi sinora attuati col posizionamento di un’auto della Polizia locale (o della Polizia metropolitana) a Porta Catania e Porta Messina. I carri allegorici da quest’anno accederanno al Corso Umberto dalla Via Timeo. I mezzi di soccorso potranno entrare sul Corso dalla Via Damiano Rosso e lasciarlo dalla Via di Giovanni.

Il carico e scarico. I monoliti cambieranno, per forza di cose, anche la situazione del carico e scarico che non potrà più essere effettuato con il passaggio e l’ingresso dei due mezzi dalle due porte principali ed anche in questo caso dovranno muoversi tra i due varchi laterali.

© Riproduzione Riservata

Commenti