il parcheggio Porta Catania

Asm Taormina ha comunicato i dati statistici relativi all’anno 2018 per i servizi e gli impianti gestiti sul territorio, con particolare riferimento ai parcheggi e alle relative entrate ed uscite per le casse della municipalizzata. Il report diffuso dall’azienda diretta dal liquidatore Agostino Pappalardo fa riferimento, in particolare, al computo complessivo di automobili, pullman e minibus ospitati nei parcheggi multipiano Lumbi e Porta Catania e nel parcheggio di Mazzarò: 133 mila 382 veicoli al Lumbi, 226 mila 215 veicoli al Porta Catania e 11 mila 593 al parcheggio coperto di Mazzarò, con ulteriori 43 mila 268 veicoli sempre a Mazzarò nel parcheggio scoperto.

Linee urbane. Sempre nell’anno appena trascorso sono stati 105 mila 013 i passeggeri trasportati da Asm sui bus delle linee urbane, a bordo cioè delle navette che effettuano quotidianamente i collegamenti della circolare rossa, linea verde ospedale San Vincenzo-Madonna Rocca, e la linea verde per Trappitello, ma anche il beach-bus per Mazzeo e il servizio sostitutivo della funivia che viene attivato nei periodi in cui l’impianto su fune è chiuso per lavori.

Funivia +10%. Confermato anche il dato ufficiale proprio riguardante la funivia che nel 2018 ha fatto registrare un 10% di incremento dei passeggeri in cabina, per un totale di 992 mila 725 presenze, mentre nel 2017 i passaggi erano stati 887.846. Le festività di Natale hanno ritoccato un dato che già al termine del mese di novembre aveva fatto registrare il sorpasso rispetto all’anno 2017 in termini di passaggi nelle otto cabine a grappoli (quattro in risalita e altrettanto in direzione valle) che caratterizzano l’attività della funivia di Taormina. Nella più recente stagione turistica 2018 si erano contati tra giugno e ottobre 755 mila 601 passaggi, a fronte dei 734 mila 548 registratisi nello stesso periodo nel 2017. Su questo fronte, ad ogni modo, va anche ricordato che nel 2017 la funivia si era fermata per gran parte del mese di maggio, sia per motivi di sicurezza legati al G7 sia per i lavori che portarono poi all’installazione delle nuove cabine.

Il confronto con il 2017. I dati sono tutti in crescita rispetto a un anno prima. Al Lumbi nel 2017 si erano contate 133 mila 055 auto, ed al Porta Catania 205 mila 181 i veicoli, tenendo però conto che questo posteggio è rimasto allora indisponibile nel mese di maggio del 2017 all’utenza in previsione del G7 (e come si ricorderà venne posto in quelle settimane a disposizione delle Forze dell’Ordine). Al parcheggio scoperto di Mazzarò, si contarono nel 2017 39 mila 651 veicoli e al parcheggio coperto di Mazzarò 6239 utenti in un contesto nel quale la struttura era stata rimessa a nuovo e rifunzionalizzata da Asm dopo un periodo di sostanziale inattività.

I conti dell’azienda. “Nell’anno solare 2018 – evidenzia Asm – le entrate sono state 8 milioni 146 mila 757,18 euro, a fronte di 9 milioni 548 mila 241,79 euro”. C’è anche da ricordare che nel 2018, nel mese di dicembre, l’Azienda Servizi Municipalizzati ha versato nelle casse del Comune di Taormina 2 milioni di euro riguardanti le somme introitate per il ticket di ingresso nei parcheggi. Una cifra sostanziosa che riguardava le annualità pregresse 2015, 2016 e 2017. Dunque, Asm ha chiuso il 2018 con una situazione di cassa che al 31 dicembre presentava un ampio segno più, con la disponibilità di 543 mila 989,34 euro.

© Riproduzione Riservata

Commenti