Asm Taormina
Asm Taormina in liquidazione dal 22 settembre 2011

La Giunta comunale di Taormina ha deliberato un atto di indirizzo programmatico finalizzato a disporre la chiusura della lunga fase di liquidazione e commissariamento di Asm in atto ormai dal settembre 2011. L’Esecutivo su iniziativa del sindaco Mario Bolognari ha così esitato un atto da sottoporre ora “alla valutazione del Consiglio comunale”.

Riesame dei bilanci. Nella delibera riguardante l’Azienda Servizi Municipalizzati si prospetta quindi “la revoca della fase di liquidazione e conseguenziale trasformazione dell’azienda in una delle forme societarie previste dalla normativa vigente in materia”. Ed inoltre: “Il riesame tecnico di tutti i bilanci dell’Azienda da parte di un soggetto idoneo ed altamente qualificato e/o di società di certificazione, ai fini del propedeutico asseveramento degli stessi, prima dell’esame del Consiglio comunale; ed “attivazione immediata delle procedure di controllo, di gestione, riduzione e razionalizzazione dei costi, mediante il costante monitoraggio dei centri di costo, delle entrate e della spesa tramite utilizzazione di budget previsionali analitici, report trimestrali e relative verifiche sugli scostamenti rispetto al budget previsionale per singola voce di costo (o di entrata)”.

Stabilire i tempi. Infine la Giunta richiede di “fissare un cronoprogramma con tempi certi per i relativi adempimenti”. L’atto di indirizzo è stato trasmesso dalla Giunta al presidente del Consiglio comunale, Lucia Gaberscek, ed ai consiglieri comunali per quanto di loro competenza ed all’organo di revisione contabile. Nell’atto si richiama che “le società a partecipazione pubblica che gestiscono servizi pubblici locali e svolgono attività e funzioni per l’ente locale in affidamento diretto, devono necessariamente osservare i principi fissati in materia di finanza pubblica previsti per gli enti cui appartengono”, e quindi l’iter che ha caratterizzato Asm a decorrere dal 22 settembre 2011 ad oggi.

Fare chiarezza. “Decorsi 8 anni dalla deliberazione di messa in liquidazione dell’azienda servizi di Taormina – rileva il sindaco Bolognari – occorre prendere atto che Asm ha in realtà svolto prevalentemente attività di gestione ordinaria. E come evidenziato nelle determinazioni del liquidatore Agostino Pappalardo relative all’approvazione del bilancio consuntivo 2014, consuntivo 2015 e consuntivo 2016, l’azienda ha conseguito un risultato positivo di gestione nel triennio”. “L’obiettivo di questa iniziativa è quello di fare chiarezza una volta per tutte sulla situazione di Asm – ha spiegato Bolognari -. Sarà il Consiglio comunale a valutare e decidere ma riteniamo che evidentemente, essendo stata superata la fase critica, non sussistano più le condizioni affinché l’azienda permanga in una condizione di liquidazione. L’auspicio è che da qui a qualche mese si possa quindi tornare ad una normale gestione”.

© Riproduzione Riservata

Commenti