indagini della Polizia locale

La Polizia locale ha individuato l’investitore del cittadino taorminese che la mattina del 31 dicembre scorso, mentre viaggiava a bordo della sua Vespa, venne tamponato e lasciato a terra. L’investitore si era quindi dato alla fuga.

Le indagini. Adesso, a seguito di serrate indagini condotte dal vicecomandante della Polizia locale, Daniele Lo Presti, con la collaborazione dell’ispettore Alfio Puglia, si è riusciti a risalire all’identità del conducente del veicolo che si è reso responsabile del tamponamento del taorminese S.G.. Nella circostanza il ferito è stato trasportato in ospedale, dove i medici gli hanno dato una prognosi di 15 giorni a seguito delle conseguenze dell’incidente.

La svolta. L’attività investigativa intanto è arrivata ad una svolta con l’assunzione di informazioni da parte di più persone ma soprattutto grazie all’acquisizione delle telecamere di videosorveglianza di una nota attività commerciale ubicata a Porta Messina. Ciò ha permesso di ricostruire la dinamica del sinistro con individuazione del responsabile.

La dinamica dell’incidente. In particolare la persona identificata è un 75 enne di Giardini, che viaggiava con una utilitaria e, una volta sorpassato dal motociclo in questione, a causa di un improvviso arresto della circolazione ha tamponato lievemente il malcapitato. Tanto è bastato però per farlo finire a terra. A quel punto il 75enne non ha soccorso S.G.. La Polizia locale ha contestato alla persona la violazione degli articoli 141 e 189 codice della strada ed inoltrerà apposita informativa all’Autorità Giudiziaria per le valutazioni di carattere penale.

 

 

 

© Riproduzione Riservata

Commenti