l'ormai ex boutique Canali

Alle porte del nuovo anno, come da consuetudine, è partita “la giostra” dei cambi di attività a Taormina e il Corso Umberto si prepara alla tradizionale minirivoluzione che in vista della prossima stagione vede alcuni esercizi cambiare proprietari e/o affittuari, con la conseguenza soprattutto di immobili che riapriranno sotto nuove insegne e con altro genere di proposta commerciale.

Il gioco delle parti. I movimenti in atto sono già parecchi e indubbiamente tutti interessanti, alcune operazioni sono già state chiuse e altre trattative invece sono in corso, con il comune denominatore della difficoltà che spesso si riscontra a mettere d’accordo chi vende e chi rileva perché le cifre pretese da chi lascia sono troppo alte o magari quelle proposte da chi si fa avanti non sono abbastanza allettanti. Punti di vista, il gioco delle parti, perché Taormina si sa che è sempre Taormina e qui nessuno vuole mollare di un millimetro, anzi di un euro.

Uno storico bar. In Corso Umberto, a quanto pare, sarebbe ormai in dirittura d’arrivo la trattativa per il cambio di gestione di un noto bar della zona di Porta Messina, con la proprietà che sarebbe pronta a dare il placet a nuovi imprenditori per la concessione in affitto del locale dal 2019. A subentrare potrebbe essere una società calabrese, già operativa nel salotto di Taormina nel campo della ristorazione, che dopo un investimento che ha prodotto risultati positivi vorrebbe puntare ad una nuova apertura. Tra poche settimane si prospetterebbe, dunque, l’avvicendamento tra chi lascia e chi arriva.

L’ex chiesa. Imminente cambio di attività a partire dal 2019 anche in un altro locale del centro di Taormina, una ex chiesa, dove sino a qualche tempo fa si trovava un pub gestito da taorminesi. L’ormai ex società di gestione ha lasciato l’immobile, che è così tornato nella piena disponibilità della proprietà. A quanto risulta, a partire dal nuovo anno subentrerà in affitto un imprenditore del Nord Italia.

Conti cambia. Chi ha già fatto da tempo la sua scelta da tempo, e non è un mistero, è la stimata famiglia taorminese Conti, che ha deciso di chiudere lo storico negozio di abbigliamento di Corso Umberto. Ma in questo caso la famiglia Conti non lascia e, forte anche dei risultati positivi ottenuti con l’apertura nel marzo 2018 della “Pasticceria Irrera” (sempre sul Corso), lancerà una nuova sfida puntando sulla ristorazione. Chiusa la boutique Canali, sono in corso adesso i lavori che a breve porteranno ad una nuova apertura, stavolta con un bar caffetteria.

I prossimi movimenti. Ad ogni modo lo scenario commerciale taorminese è in piena ebollizione e diversi altri movimenti potrebbero registrarsi da qui ai prossimi mesi, con particolare riferimento alla ristorazione e all’abbigliamento. E attenzione al “fattore Lvmh”.

© Riproduzione Riservata

Commenti