il governatore Nello Musumeci

La Sicilia chiama i pensionati. Il Governo Musumeci insiste sulla prospettiva di attuare una politica fiscale dedita a provare a trasformare la Sicilia nella nuova “terra promessa” dei pensionati. L’obiettivo è quello di incentivare e quindi attrarre qui in termini consistenti la presenza di persone in pensione che attualmente vivono in altri Paesi. La questione interessa da vicino anche Taormina, località simbolo del turismo siciliano e dove una parte dei flussi over 60-70 potrebbe essere interessata a trasferirsi.

Ridare slancio all’economia. “Siamo felici – afferma Musumeci – che anche a livello nazionale si vada verso il cosiddetto ‘modello Portogallo’ per incentivare il trasferimento di pensionati residenti all’estero in Sicilia. È una norma che a livello regionale abbiamo già inserito nel disegno di Legge di stabilità per il 2019, attualmente all’esame della Giunta, perché riteniamo che possa essere un valido strumento per ridare vitalità all’economia dell’Isola”.

L’eldorado dei pensionati. “La proposta – continua Musumeci – era stata annunciata dal nostro assessore all’Economia, Gaetano Armao, due mesi fa. L’emendamento depositato oggi in Commissione Bilancio a Palazzo Madama dalla Lega, oltre a quello già presentato in precedenza dal senatore Adolfo Urso, ci fanno sperare in una conclusione positiva dell’iter parlamentare in questo prossimo weekend. Auspichiamo che ciò possa avvenire in modo tale da creare ulteriori condizioni per aumentare l’attrattività della Sicilia, trasformandola in un ‘paradiso’ per i pensionati”.

© Riproduzione Riservata

Commenti