la funivia Taormina-Mazzarò

La funivia Taormina-Mazzarò si avvia a chiudere il 2018 con un netto incremento di passaggi in cabina. Quando manca ancora un mese al termine dell’anno i dati del 2018 hanno già ampiamente superato quelli del 2017. Dal 1 gennaio al 30 novembre, infatti, si sono contati 983 mila 500 passeggeri trasportati contro gli 878 mila 296 nei corrispettivi 11 mesi dello scorso anno. Si registrano, quindi, 105 mila 204 passeggeri in più nell’impianto su fune che collega Taormina centro e Mazzarò e le imminenti festività di Natale potranno ancora migliorare il dato. La statistica incoraggiante conferma la centralità di questa struttura nel sistema turistico e dei trasporti di Taormina e che, ovviamente, rimarca anche come sia stata una stagione turistica fortunata, quella da poco andata in archivio, per la Perla dello Ionio.

Novembre ininfluente. I numeri in calo del mese di novembre, infatti, per quanto riguarda la funivia non hanno modificato il senso complessivo dell’andamento positivo di questo anno per la funivia e, come detto, della stagione (nella propria interezza) per l’economia della capitale del turismo siciliano. Nel mese appena trascorso, in funivia i passaggi in cabina sono stati 10 mila 165 contro i 14 mila 951 del 2017, ma nonostante questa flessione la funivia è comunque rimasta chiusa nel novembre 2018 dal giorno 5 al 14, cioè per oltre una settimana. Tra giugno e ottobre c’erano stati 755 mila 601 passaggi nelle otto cabine (quattro a salire e altrettante a scendere), a fronte dei 734 mila 548 registratisi nello stesso periodo nel 2017.

l’ing. Sergio Sottile

Sottile plaude al personale. “E’ stato un anno certamente positivo – rimarca il direttore d’esercizio della funivia Taormina-Mazzarò, l’ing. Sergio Sottile -, i numeri sono importanti e significativi ma siamo soprattutto soddisfatti dell’ottima funzionalità che la struttura ha mostrato ancora una volta all’utenza e in tal senso voglio certamente evidenziare l’impegno e la professionalità di tutto il personale della funivia”.

Dopo l’Epifania stop per lavori. La funivia, nel nuovo anno (dopo l’Epifania) chiuderà per un periodo dedicato, come da consuetudine, alle attività di manutenzione che vengono effettuate in bassa stagione, al fine di migliorare ulteriormente la qualità del servizio di questo impianto, che rappresenta il “cuore pulsante” del turismo di Taormina.

© Riproduzione Riservata

Commenti