Polizia locale eleva 11 sanzioni alle attività di Taormina

La Polizia locale di Taormina ha fatto scattare dei controlli in centro storico per accertare la presenza dei prezzi nelle vetrine dei negozi di Corso Umberto siano in regola. A seguito di un esposto del Codacons pervenuto, infatti, il 30 ottobre scorso al Comune di Taormina ed indirizzato al sindaco Mario Bolognari e al Comando di Polizia locale è stato avviato il procedimento amministrativo ai sensi della legge 241/90 per accertamenti inerenti la mancata esposizione dei prezzi nelle vetrine dei negozi di corso Umberto.

L’esposto del’associazione consumatori. L’esposto del Codacons allegava documentazione fotografica a colori attestante quanto denunciato e la Polizia locale ha inteso procedere ad accertare quanto rappresentato nell’iniziativa dell’associazione dei consumatori.

Le sanzioni della Polizia locale. Nella giornata odierna la Polizia locale, coordinata dal vicecomandante, il commissario Daniele Lo Presti, ha effettuato il controllo di ben 40 attività commerciali (da Porta Catania a Porta Messina) nel “salotto” di Taormina ed ha riscontrato 11 violazioni della legge regionale 28/1999. Si tratta cioè del reato di mancata esposizione dei prezzi dei prodotti con sanzione amministrativa di 860,76 euro.

© Riproduzione Riservata

Commenti