la baia di Giardini Naxos

L’Amministrazione di Giardini Naxos prova a risolvere l’atavica questione della carenza dei parcheggi e delle aree a sosta a Giardini e lo fa attraverso un project financing. E’ stata presentata, infatti, al Comune una proposta di “Project Financing” per la “Riorganizzazione estetico-funzionale delle aree di sosta, percorsi ed arredo urbano, concessione per la gestione delle aree a parcheggio”.

Le aree per i parcheggi. A farsi carico dello studio di fattibilità della riorganizzazione delle aree a parcheggio è stata la costituenda “Ats (Associazione Temporanea di Scopo)”, composta dalle Aziende AC Mediterraneo, Quinto Sol Production Srl e Micos Srl. La proposta riguardante il territorio di Giardini Naxos prevede in linea generale la riqualificazione dell’area a parcheggio ubicata nel rione San Giovanni con un sistema multipiano per complessivi 388 posti auto, la riqualificazione dell’area a parcheggio dell’area turistica di “Recanati” con una dotazione di 146 posti auto coperti, la riqualificazione delle aree del centro urbano per la gestione di 426 posti auto.

I dettagli del progetto. Nel progetto è prevista anche l’installazione di un impianto di videosorveglianza nel territorio comunale, il servizio di rimozione forzata dei veicoli, il servizio navetta gratuito da e per le aree a parcheggio, la realizzazione di postazioni “bike sharing” con dotazione di bici a pedalata assistita di ultima generazione, il rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale, attività di manutenzione ordinaria e straordinaria per il periodo della gestione e, interventi vari sull’arredo urbano.

L’unica soluzione possibile. L’importo totale stimato del progetto risulta pari a euro 5 milioni 817 mila 455 euro, con relativo piano economico finanziario allegato. “Abbiamo deciso di fare ricorso ad un “Project Financing” – spiega il vicesindaco Carmelo Giardina (assessore alla viabilità e ai parcheggi) – poichè oggi è l’unica soluzione possibile per ogni amministrazione pubblica priva di disponibilità economica, per poter realizzare opere di una certa rilevanza che altrimenti non sarebbe mai possibile concretizzare. Si parla da decenni della necessità e della priorità di realizzare un modello di parcheggi adeguato alle esigenze di un importante centro turistico qual è Giardini Naxos. Il progetto, in questa prima fase, è allo studio dell’Utc per le analisi e le valutazioni di competenza, in ottemperanza a quanto stabilito dalle norme di legge in vigore relative all’iter procedurale previsto per i “Project Financing””.

© Riproduzione Riservata

Commenti