Ztl in vigore a Taormina dal 2019

“L’iter per il nuovo piano di viabilità con Ztl e telecamere sta andando avanti in modo spedito. Non ci sono ritardi, procediamo con la convinzione di poter rispettare quanto abbiamo preventivato di fare”. Così il sindaco Mario Bolognari allontana lo “spettro” di un allungamento dei tempi per l’avvio previsto nel 2019 del nuovo piano di circolazione a Taormina, che contempla l’attivazione delle zone al traffico limitato per arginare l’enorme pressione veicolare che soprattutto nei mesi della stagione turistica grava riguarda la Perla dello Ionio.

“Possiamo dire che siamo a buon punto nella preparazione del piano – spiega il sindaco Bolognari -. Verso la gara, ci sarà intanto una fase procedurale preliminare che comprende il necessario inserimento intanto di questa iniziativa nella scheda nel piano biennale dei servizi, che va allegata al bilancio di previsione 2018. Una volta ultimato questo passaggio passeremo alla fase operativa. La ditta proponente del project financing è quasi pronta a consegnarci la bozza di piano”. “Abbiamo fatto una serie di considerazione tecniche e strategiche indispensabili per il completamento del piano che metteremo in campo e in questa fase il tutto è stato discusso all’interno della nostra maggioranza”. Per il Comune di Taormina si renderà necessaria una spesa di complessivi Un milione e 200 mila euro e a seguito della gara d’appalto il servizio potrà essere affidato per un periodo di 12 anni. Bolognari allontana, comunque, la prospettiva di ritardi nella predisposizione della gara che il Comune punta a far indire all’inizio del nuovo anno e che poi dovrà essere Urega ad espletare. Se non dovesse essere possibile riuscire, calendario alla mano, ad avviare la sperimentazione già in vista del periodo di Pasqua, si andrà comunque ad avviare l’iniziativa alle porte della stagione turistica. Resta confermato, insomma, che il 2019 sarà l’anno del “battesimo” della rivoluzione viaria che dovrebbe consentire la sosta veicolare in centro soltanto ai residenti nella Città di Taormina. Il piano con le Ztl verrà reso attivo, a quanto pare, in alcuni momenti dell’anno, mentre potrebbe poi non essere invece in vigore nella bassa stagione quando non vi è l’esigenza di limitazioni e Taormina si “svuota”.

L’obiettivo è quello di andare a razionalizzare i flussi in entrata in città, alla luce delle annate recenti in cui Taormina è stata sottoposta a un’invasione estiva di visitatori “mordi e fuggi” che hanno complicato la vivibilità in paese, con i relativi disagi sia per i residenti che per i turisti ospiti nelle strutture ricettive.

© Riproduzione Riservata

Commenti