la chiesetta del cimitero di Trappitello

La casa municipale prova a fronteggiare in tempi rapidi l’emergenza dell’assenza di celle per la sepoltura a Taormina e a Trappitello, resa nota nei giorni scorsi dal vicesindaco Enzo Scibilia. “Taormina centro dispone di 4 celle, a Trappitello ne sono rimaste 10 a terra, celle a muro non ce ne sono più. E non tutti i cittadini possono permettersi celle a terra, che costano molto di più”, aveva detto Scibilia con un’ammissione che ha fatto scalpore e ha suscitato la preoccupazione di molti residenti. Non a caso, proprio in queste settimane si sono registrate diverse richieste anche da parte di cittadini intenzionati a “prenotare” in anticipo l’acquisto una cella per il futuro riposo ma il rischio per tanti è quello, ora o tra qualche anno, di venire sepolto in altri luoghi come già accaduto ad alcuni taorminesi finiti a Giardini Naxos.

La Giunta ha affidato quindi ad un geologo, il dott. Salvatore Puccio, l’incarico per procedere all’integrazione delle indagini geognostiche riguardanti l’ampliamento del cimitero della frazione di Trappitello. L’obiettivo è quello di poter fronteggiare l’emergenza a partire dai primi mesi del nuovo anno.

Il Comune ha un progetto generale denominato “Realizzazione di 320 celle nel cimitero di Trappitello”, per il quale sono state eseguite le indagini geognostiche, propedeutiche alla redazione del relativo progetto strutturale. Ma dal progetto generale sono stati stralciati tre interventi da 64 celle, per permettere la tumulazione delle salme ed accelerare i tempi di realizzazione di nuovi spazi. A questo punto, si rende necessario che le indagini geognostiche vengano al più presto integrate e rielaborate. “C’è la necessità e l’urgenza, di provvedere alla realizzazione dei lavori”, ha evidenziato Scibilia. L’Amministrazione intende portare a compimento l’esecuzione del progetto complessivo per le 320 celle nel cimitero di Trappitello e la stessa questione potrebbe a breve essere affrontata in termini analoghi per dirimere la medesima emergenza, da tempo in atto anche per il cimitero di Taormina centro.

© Riproduzione Riservata

Commenti