Piscina comunale di Taormina
Piscina comunale di Taormina

Il Comune di Taormina prova a trovare una soluzione per la rifunzionalizzazione della piscina comunale ridotta ormai al disastro dopo la fine “burrascosa” del rapporto con l’ex gestore, il Cvsm. L’assessore allo Sport, Andrea Carpita ha reso nota la volontà di avviare in tempi stretti “una ricognizione della situazione per fare il punto sullo stato delle cose e sulle condizioni dell’impianto di contrada Bongiovanni”. Il quadro si preannuncia a dir poco difficile, tra vasche vuote e inattive da tanto tempo, impianti in buona parte da rifare e porte danneggiate e vetri rotti, e con il problema del tetto mai risolto.

“Purtroppo la querelle che a suo tempo ha contrapposto il Comune all’ex ente gestore alla fine ha prodotto il risultato di una chiusura totale della struttura – spiega Carpita – e ciò ha portato l’impianto oggi a trovarsi in condizioni fatiscenti e difficili da affrontare per poter riattivare la struttura e restituirla alla pubblica fruizione. Non è difficile ipotizzare che per la riattivazione della piscina comunale sia necessaria una somma piuttosto ingente e di cui il Comune al momento evidentemente non dispone”. Secondo alcune stime si parla di almeno Un milione di euro circa che potrebbe occorrere per rimettere in funzione l’impianto natatorio di contrada Bongiovanni.

“Premesso che questa o qualsiasi altra somme ad oggi non è nella disponibilità finanziaria dell’ente locale – evidenzia Carpita – c’è comunque la volontà di affrontare la questione e per questo intendo quanto prima discutere il caso con i responsabili del Coni per capire insieme a loro cosa si può fare sia per il ripristino della struttura che per una nuova fase gestionale”.

Non si esclude che possa affacciarsi all’orizzonte la soluzione di un project financing e quindi una successiva gara d’appalto come avverrà ad inizio 2019 per il nuovo piano di viabilità che prevede Ztl e telecamere. “Sin qui non si è fatto avanti nessuno – aggiunge l’assessore Carpita – ma se dovesse esserci qualche interesse da privati ascolteremo eventuali proposte che possano consentire alla città di tornare ad utilizzare la piscina comunale”.

© Riproduzione Riservata

Commenti