Catena Giardina

Venerdì 23 novembre alle 17:30 nell’aula consiliare di Palazzo dei Giurati si terrà l’iniziativa “Non vittime ma combattenti”. Il programma prevede un’assemblea consiliare aperta, convocata dal presidente del Consiglio comunale di Taormina, Lucia Gaberscek, in occasione del 25 novembre, giornata mondiale contro la violenza sulle donne: l’obiettivo è quello di sensibilizzare le comunità su questo delicato argomento, impegnando fattivamente e concretamente l’amministrazione comunale a mettere in atto azioni propedeutiche a tutela delle donne vittime di violenza.

“Di concerto con tutto il Consiglio comunale – spiega Gaberscek – vogliamo dare un segnale di concretezza su questo importante tema. Non esistono colori e barriere politiche su argomenti così delicati e sono certa che il Consiglio tutto condividerà a pieno i contenuti”. Alle 17:30 è prevista l’assemblea consiliare aperta alla cittadinanza.

“Non vittime ma combattenti”

A seguire ci sarà un momento molto intenso con la testimonianza di Catena Giardina socia dell’Altra Metà, l’associazione taorminese presieduta da Mariapia Lucà, che ha collaborato alla realizzazione della giornata; la storia degli anni difficili vissuti da Catena Giardina e poi la forza di rialzarsi, reagire e trovare il coraggio di costruirsi una nuova vita. Questo è il messaggio di Catena, ma è anche il messaggio che questa iniziativa vuole trasmettere.

Relazioneranno anche la presidente emerita del Cedav Messina, avvocato Carmen Currò, la presidente di “Evaluna” onlus di Gaggi, Concetta Restuccia. Previsti gli interventi del sindaco di Taormina Mario Bolognari, del presidente del Consiglio Lucia Gaberscek, e dell’assessore ai servizi sociali Francesca Gullotta. Parteciperà anche l’associazione di donne taorminese “Fidapa” e i ragazzi delle scuole della Città del Centauro.

© Riproduzione Riservata

Commenti