la stazione ferroviaria di Taormina-Giardini

Il progetto per il raddoppio ferroviario Giampilieri-Fiumefreddo si prepara a mandare in “pensione” la storica stazione ferroviaria di Taormina-Giardini Naxos ubicata nella frazione taorminese di Villagonia, e nel primo polo turistico siciliano già ci si chiede che fine farà lo storico complesso in attività dal 12 dicembre 1866, che ormai rappresenta a pieno titolo un pezzo di storia del territorio.

Inizialmente si era prospettata una destinazione museale dell’attuale stazione ma, a questo punto, non sarebbe più questa la soluzione all’orizzonte e torna completamente in discussione il futuro di questo immobile che gli esperti considerano una delle più belle stazioni presenti in Sicilia e nel Sud Italia, anche in virtù di un pregevole fabbricato in stile eclettico (liberty).

Il timore è che, una volta dismessa, la stazione di Villagonia possa presto o tardi lasciare spazio a ben altre destinazioni d’uso e che finisca nelle mani di privati, intenzionati ad esempio a convertirla in un resort o una struttura ricettiva.

I prossimi mesi saranno indicativi per delineare che fine farà la stazione di Taormina-Giardini, location delle riprese di film come Il piccolo diavolo (1988) di Roberto Benigni, Il padrino – parte III (1990) di Francis Ford Coppola, Le Grand Bleu (1988) di Luc Besson e dove in questi giorni si gireranno anche delle scene del film “La regola d’oro”.

© Riproduzione Riservata

Commenti