Istituto Comprensivo di Giardini Naxos

Il Comune di Giardini Naxos dispone la chiusura temporanea del secondo piano della scuola primaria “Abate Cacciola”, di Via Luigi Rizzo, e scoppia la polemica. L’ordinanza sindacale che ravvisa “infiltrazioni di acque piovane” e decreta lo stop all’utilizzo dell’area in oggetto “fino all’avvenuto ripristino delle condizioni di sicurezza e sanità” priva l’Istituto Comprensivo con decorrenza immediata degli uffici di segreteria e la dirigente Maria Concetta D’Amico non fa mistero delle sue perplessità sul provvedimento del primo cittadino.

“L’ordinanza del sindaco – spiega la dott.ssa D’Amico – parla di “misure di carattere contingibile e urgente al fine di prevenire pericoli all’incolumità pubblica. Ma questa ordinanza, di fatto, ribalta le dinamiche di questa vicenda perché si tratta di infiltrazioni di acqua che potevano e dovevano essere sistemate per tempo. Se invece non si interviene, poi è chiaro che un danno si aggrava. Circa due settimane fa, avevo chiamato i Vigili del Fuoco per accertarmi che non vi fosse una condizione di pericolo. I Vdf hanno fatto una perizia e ho ritenuto opportuno chiudere due aule. Al rientro dalle vacanze del ponte di Ognissanti, abbiamo trovato nuove infiltrazioni e un allagamento. Un tecnico inviato dal Comune aveva ispezionato il tetto rilevando che non vi fosse un problema di particolare gravita, ed in sostanza le tegole si erano spostate determinando queste infiltrazioni. Nell’occasione erano state anche controllate le travi. Mi era stata data assicurazione che il Comune avrebbe valutato se montare un ponteggio o se agire direttamente con una gru mobile”.

la dott.ssa Maria Concetta D’Amico

“Adesso è stata fatta questa ordinanza che chiude i locali della segreteria dell’Istituto Comprensivo. Ho avuto modo di appurare che altri locali comunali non sono fruibili nell’immediato e l’unico, in qualche modo, utilizzabile si trova a Chianchitta, uno stanzone unico per 11 persone con la “spada di Damocle” di doverlo liberare e andare via se quello stesso immobile dovesse essere utilizzato come sede del Centro operativo della Protezione Civile. Alla fine ho dovuto reperire dei locali con tre stanze agibili, messi a disposizione da Gaggi, grazie alla sensibilità del sindaco di Gaggi, Giuseppe Cundari, e da mercoledì ndr) la segreteria dell’Istituto Comprensivo di Giardini Naxos si sposterà nel territorio di Gaggi”.

“Il Comune di Giardini dovrebbe pulire le grondaie, cambiare qualche guaina ammalorata e prevenire sul nascere dei problemi che poi si aggravano – conclude la preside -, tuttavia preferisce risolvere le cose con un’ordinanza di chiusura. Forse è un’ulteriore conferma che questa dirigente non sta simpatica all’Amministrazione di Giardini e si preferisce boicottarla, ma io ho sempre fatto il mio lavoro con senso di responsabilità e nell’interesse dei bambini e della comunità scolastica”.

Non sembra esserci pace, insomma, per l’Istituto Comprensivo di Giardini Naxos e la lunga serie di problemi riguardanti i plessi scolastici non rende merito, ed anzi va a mortificare, una scuola che in questi anni ha ottenuto successi a ripetizione in ambito nazionale, affermandosi tra le realtà più positive nel panorama italiano dell’istruzione

L’Istituto Comprensivo di Giardini Naxos lo scorso settembre è risultato vincitore di un concorso indetto dal Senato della Repubblica. Nell’anno scolastico 2017-18 c’era già stata l’affermazione delle classi elementari di Giardini e Gaggi, e nell’ambito del concorso “Testimoni dei diritti” è stato celebrato un altro successo dell’IC, stavolta per le classi delle scuole medie. L’istituto diretto dalla dott.ssa D’Amico è stato premiato per il progetto “Dateci le penne e non le armi”.

Una sequenza di risultati prestigiosi ha reso merito all’impegno degli studenti ma anche alla indubbia abilità della dirigente, e questa scuola che dovrebbe essere orgoglio e vanto per la Città di Giardini, merita la giusta attenzione del Comune, in uno spirito di collaborazione che rappresenta la “condicio sine qua non” per affrontare una volta per tutte le ataviche problematiche dei vari plessi.

© Riproduzione Riservata

Commenti