il meeting all'Archivio storico

Si è svolto presso l’Archivio storico di Taormina il meeting dal titolo e tema “Acqua pubblica: un diritto da raggiungere e preservare”, organizzato dai grillini dei Meetup Giardini Naxos In Movimento e Taorminesi In Movimento. Alla presenza di simpatizzanti, attivisti, cittadini ed esponenti della società civile, si sono succeduti gli interventi dei portavoce del M5S, Angela Raffa (Camera dei deputati) e Cristiano Anastasi (Senato), nonché degli attivisti Benedetto Bruno e Andrea Gialloreto ed ha preso la parola anche l’avvocato Filippo Patanè, vicepresidente del Comidi (Comitato Insieme per i diritti dei cittadini). Svariati i punti toccati dai relatori.

“È necessario – ha detto l’on. Raffa – che i servizi idrici rimangano in mano pubblica e che vengano sottratti a giochi lobbistici e speculativi”. Anastasi ha invece parlato della proposta di legge numero 52 sull’acqua pubblica della pentastellata Federica D’Aga: “Una novità normativa che dovrebbe consentire a chiunque di potersi approvvigionare di un quantitativo essenziale di acqua per i propri bisogni primari anche senza il pagamento di un corrispettivo economico”. Bruno ha invece rilevato come “il risultato del referendum del 2011 è stato ignorato dai passati governi”.

“Esistono soluzioni innovative – ha affermato Gialloreto -, come l’asfalto permeabile, che permetterebbero un maggior recupero delle acque meteoriche e più sicurezza per i cittadini dai rischi di allagamento e frana”. L’Avv. Patanè ha infine ricordato l’impegno del Comidi sul caso “Acqua torbida”, che ha interessato Trappitello, affermando di essere “concorde sull’idea di un servizio idrico sottratto a logiche di mero profitto privato”. A margine dell’evento, gli organizzatori, gli attivisti Rosario Puglia e Giuseppe Leotta, hanno evidenziato la volontà di “rinforzare la collaborazione tra Meetup, anche di province differenti”.

© Riproduzione Riservata

Commenti