Nino Bartolotta, incaricato sino al 5 dicembre a Taormina

In attesa della nomina a tempo pieno che potrebbe essere poi formalizzata tra la fine dell’anno e l’inizio del 2019, Nino Bartolotta è stato nominato intanto segretario generale del Comune di Taormina per un mese di reggenza. L’attuale sindaco di Savoca e già assessore regionale alle Infrastrutture sarà al momento in carica sino al 5 dicembre. Il sindaco Mario Bolognari ha attivato nei giorni scorsi la relativa procedura finalizzata alla sostituzione dell’ex segretario generale Rossana Carrubba (ora in carica a Messina). La scelta si è orientata su Bartolotta che si è messo già al lavoro a Palazzo dei Giurati ed ha già presenziato nelle scorse ore ai lavori del Consiglio comunale e della Giunta.

Bartolotta, segretario comunale titolare a Sortino e reggente a Melilli, sempre nel siracusano, rimarrà a scavalco sino al 5 dicembre. “Avrò il tempo per valutare, anche sotto il profilo tecnico, il da farsi – spiega il sindaco Bolognari – e quindi prenderò una decisione definitiva. Non posso dire al momento con certezza cosa accadrà dopo il 5 dicembre per la segreteria generale del nostro ente”. In effetti, in linea teorica lo scenario rimane ancora aperto ma, di fatto, Bartolotta para essere ormai il prescelto per l’incarico a lungo termine sino alla prosecuzione di questa legislatura. Restano da definire gli aspetti tecnici e procedurali, anche per la questione della fascia (Bartolotta risulta in fascia B all’Albo dei Segretari) e dunque il paventato rischio di un declassamento dell’ente in base alle possibilità di inquadramento del nuovo funzionario. E rimangono le preoccupazioni palesate dall’opposizione che ha chiesto “a prescindere da chi verrà scelto, una nomina a tempo pieno e non part-time”.

© Riproduzione Riservata

Commenti