i bambini della materna dovranno essere spostati

Alle porte del nuovo anno e mentre si avvicina il momento dei lavori di ristrutturazione della ex scuola elementare “Vittorino da Feltre”, rimane ancora irrisolto il rebus del necessario trasferimento dei bambini della scuola materna di Taormina.

I bambini, come si sa, si trovano nell’unica ala rimasta aperta della “Vittorino da Feltre” e dovranno essere spostati, per evidenti motivi di sicurezza, quando scatteranno le opere di recupero del complesso dichiarato inagibile nel 2004.

I tempi stringono ma la soluzione, a quanto pare, non c’è ancora. Sinora tutte le porte sembrano chiuse o impraticabili. Le Suore Francescane hanno detto no al Comune, impraticabile è anche la pista del vicino immobile delle Suore del Divino Zelo così come non ci sono le condizioni per alternative come l’ex ospedale San Vincenzo, ridotto (nell’ala di cui è titolare il Comune) in condizioni fatiscenti. Altrettanto inadeguate sono le condizioni dell’ex asilo di Via Fazello, quella Casa Grandmont che necessita di lavori di ristrutturazione. E allora dove verranno spostati i bambini quando prenderanno il via gli interventi di recupero dell’ex scuola elementare che – stando alle previsioni – dureranno circa 2 anni?

Il dilemma resta irrisolto, il problema è serio e di non facile soluzione in un contesto come Taormina che nel tempo non ha curato, come poteva e doveva fare, il patrimonio comunale e lo ha lentamente ridotto al disastro complessivo. La politica taorminese ha coniugato il verbo del menefreghismo, determinando una condizione di trascuratezza e fatiscenza che adesso lascia pochi margini di manovra per affrontare emergenze impellenti come quella del necessario trasferimento in altri locali dei bambini della scuola materna.

© Riproduzione Riservata

Commenti