l'incontro tra l'assessore Sandro Pappalardo e i vertici Uras

L’assessore regionale al Turismo, Sandro Pappalardo, e gli albergatori siciliani avviano un confronto programmatico sul futuro del turismo in Sicilia e fanno fronte comune nella lotta all’abusivismo. L’esponente della Giunta Musumeci e il direttivo regionale di Uras – Federalberghi Sicilia, presieduto da Nico Torrisi, si sono riuniti infatti ad Acireale per un summit che potrebbe ora diventare un vero e proprio tavolo permanente di lavoro.

Al tavolo con Pappalardo, oltre al presidente Torrisi c’erano anche il vicepresidente di Uras e presidente dell’Associazione Albergatori Federalberghi Taormina, Italo Mennella, ed i vari rappresentanti del territorio siciliano, tra cui anche la vicepresidente di Federalberghi Messina, Marinella Ricciardello, il presidente di Federalberghi Isole Eolie, Christian Del Bono ed il presidente di Federalberghi Palermo, Nicolò Farruggio. Presenti anche i giovani albergatori siciliani.

Positivo l’esito del faccia a faccia di oltre 2 ore nel corso del quale Pappalardo ha fatto il punto della situazione sul momento positivo del turismo in Sicilia e ha evidenziato la volontà del Governo siciliano di intensificare la lotto all’abusivismo e alle forme di dumping e concorrenza sleale. Le parti intendono, inoltre, collaborare nell’ottica dell’auspicata adozione da parte dell’Ars di una legge per il turismo.

“Questo confronto che abbiamo avviato può essere importante e strategico per affrontare le problematiche in atto e per predisporre nel migliore dei modi gli aspetti fondamentale della legge sul turismo che bisognerà fare”, ha detto Pappalardo. “Stiamo facendo un importante ed impegnativo lavoro di promozione turistica della nostra bella ed amata Sicilia – ha detto l’assessore -. Dopo i positivi riscontri delle nostre missioni in Cina e in Giappone continuiamo a costruire una sempre migliore reputazione della nostra Regione che sta divenendo meta prediletta dell’area mediterranea”.

“Siamo soddisfatti del confronto avviato con l’assessore Pappalardo – ha detto il presidente Uras, Torrisi, -. Riteniamo importante questo tavolo di discussione per affrontare le varie priorità e tra queste la previsione ed attuazione di misure efficaci di contrasto all’avanzata incontrollata dell’extra-alberghiero. Occorre intensificare la lotta all’abusivismo e regolamentare le nuove forme di turismo che spesso fanno concorrenza sleale agli operatori economici in regola, con migliaia di strutture abusive proposte sui vari portali in Internet”. Una svolta potrebbe presto arrivare, in tal senso, con il provvedimento preannunciato dal Ministro Centinaio, che vuole istituire un codice identificativo tutte le strutture ricettive. Il tavolo tra Pappalardo e Uras proseguirà adesso nelle prossime settimane con altri incontri periodici e una delle prossime sedi del tavolo potrebbe essere Taormina.

© Riproduzione Riservata

Commenti