Il sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri (Famiglia e disabilità) Vincenzo Zoccano ha inaugurato stamattina l’orto didattico a regime biologico dell’istituto “Salvatore Pugliatti” di Taormina, progetto realizzato lo scorso maggio con un finanziamento del Ministero per le Pari Opportunità.

Soddisfazione per questa importante iniziativa è stata espressa dal dirigente scolastico Luigi Napoli che ha fortemente voluto questo progetto. Nell’occasione erano presenti anche la dirigente del Miur, Clelia Caiazza, il sindaco Mario Bolognari, il presidente dell’Associazione Albergatori di Taormina, Italo Mennella, e diverse autorità del territorio. Si tratta di un importante riconoscimento per l’istituto scolastico che da qualche anno, con l’avvenuta apertura del settore Enogastronomico, ha deciso di puntare sulla qualità e un’offerta unica nel panorama della cultura dell’alimentazione e dell’accoglienza.

L’iniziativa avrà fine non solo didattico ma anche di inclusione, con un’area denominata “giardino sensoriale” dove i bambini sia con disagio sociale che con disabilità potranno raccogliere erbe aromatiche che poi diventeranno parte di sali aromatizzati per la cucina o faranno parte di sacchetti per profumare l’ambiente e gli armadi e gli ambienti sia aperti che chiusi. Mille metri quadrati, davanti i laboratori di enogastronomia, con uno spazio dedicato e curato dagli alunni con disabilità, serviranno per coltivare ortaggi stagionali, erbe aromatiche e per sensibilizzare i giovanissimi studenti alla cura della terra, alla conoscenza delle tradizioni culinarie ed a una corretta cultura alimentare.

“L’orto didattico – ha evidenziato il dirigente Napoli – è un mezzo con il quale si acquisiscono conoscenze sulle caratteristiche nutrizionali ed organolettiche degli alimenti. Il prodotto, fresco e genuino, raccolto e scelto direttamente dai ragazzi arriva in cucina pronto per essere valorizzato; lo studio delle tecniche di cottura e la nascita di un ricettario della tradizione rivisitato in tema “gourmet” completeranno il percorso didattico”.

Durante l’anno scolastico sono inoltre previste attività in collaborazione con gli alunni delle scuole medie e seminari con nutrizionisti, autori ed esperti del settore. Alla cerimonia inaugurale dell’orto didattico presso l’Auditorium dell’Istituto c’erano anche i rappresentanti istituzionali del mondo della scuola, dell’Unicef e dell’associazione “L’altra Metà”, oltre ad una delegazione di studenti e studentesse delle scuole medie di Taormina e di Giardini Naxos, partner del progetto, con i dirigenti Scolastici Carla Santoro e Maria Concetta D’Amico.

© Riproduzione Riservata

Commenti