Jane Somerville con Gaetano Sirna

La professoressa Jane Somerville è tornata al Centro Cardiologico Pediatrico del Mediterraneo “Bambino Gesù” di Taormina. Si tratta di una eccezionale presenza, quella cioè del medico che ha avviato a livello mondiale l’assistenza medico chirurgica nei pazienti affetti da cardiopatia congenita dell’età evolutiva ovvero pazienti operati al cuore in epoca neonatale e pediatrica e divenuti adolescenti o adulti.

Jane Somerville ha visitato ieri e oggi presso gli ambulatori del Centro Cardiologico Pediatrico del Mediterraneo tutti i pazienti che hanno fatto richiesta, dando vita ad una speciale due giorni di visite gratuita a Taormina. Sono giunti nell’occasione al Ccpm pazienti da diverse aree della Sicilia ed anche dalla Calabria. La prof.ssa Somerville è stata accolta al Ccpm dal manager dell’Asp Messina, il dott. Gaetano Sirna, e dall’equipe medica del centro. Si tratta di una prestigiosa ed importante opportunità presso il centro specialistico operativo all’interno dell’ospedale di Taormina, una struttura considerata punto di riferimento per la cura delle patologie di Cardiochirurgia pediatrica nel Mezzogiorno italiano.

Stando ai dati attuali della sanità, in Sicilia vi sarebbero 5 mila pazienti alle prese con queste problematiche. Alla prof.ssa Jane Somerville si deve il termine “Guch” (Grown-Up Congenital Heart, ovvero cardiopatici congeniti adulti) e la professionista britannica stimata in tutto il mondo per le sue qualità mediche ed umane sente ancora il dovere di porsi a disposizione di chi ha bisogno. Una disponibilità accompagnata dal consueto entusiasmo di poter aiutare i congeniti adulti della Regione Sicilia, molto spesso obbligati a recarsi in strutture fuori regione per la sola valutazione di carattere clinico-strumentale.

© Riproduzione Riservata

Commenti