Palacongressi di Taormina
Palacongressi di Taormina

La Città di Taormina rivolgerà uno speciale ringraziamento all’Aeronautica Militare per i lavori di messa a norma del Palazzo dei Congressi che hanno consentito nell’anno del G7, prima e dopo il summit dei Capi di Stato, il raggiungimento dell’agognata agibilità per l’auditorium di piazza Vittorio Emanuele.

“Si prospetta una giornata taorminese in onore dell’aviazione italiana per ringraziarla dei lavori al Palacongressi” ha annunciato il sindaco, Mario Bolognari. Nelle scorse ore, infatti, si è tenuto un cordiale colloquio a Palazzo dei Giurati tra il primo cittadino ed il tenente colonnello, Antonio Giura, del sedicesimo gruppo Genio Campale di Bari Palese che ha materialmente realizzato opere che sembravano essere irrealizzabili in un contesto, quello del Palacongressi, che per 30 anni ha visto una interminabile sequenza di opere tampone che non avevano mai risolto i problemi della struttura.

I militari sono rimasti molto legati alla Perla dello Ionio ed appunto si cercherà di dimostrare in qualche modo la giusta riconoscenza ai militari che si sono impegnati per regalare alla città una struttura finalmente funzionale e libera dai soliti problemi che avevano reso il Palazzo dei Congressi l’incompiuta per eccellenza di Taormina. La svolta si è concretizzata con l’impegno dei militari dell’Aeronautica e sotto la direzione del commissario straordinario nominato per l’occasione dal Governo, il Prefetto Riccardo Carpino che ha seguito in prima persona e con numerosi sopralluoghi lo svolgimento dei lavori sino alla felice conclusione. Gli interventi da 4 milioni e 300 mila euro sono stati allora finanziati dal Governo italiano e si sono articolati in due tranche, nei mesi cioè che hanno preceduto il G7 del maggio 2017 e poi nello stesso anno dalle settimane successive al summit sino a fine dicembre.

Adesso il vecchio palazzo è completamente un’altra struttura che non ricorda per nulla quella precedente. L’Aviazione, con il suo intervento, ha determinato un cambio di passo che Taormina attendeva da oltre 30 anni e proprio in queste settimane Palazzo dei Giurati sta già pensando alla gestione definitiva della struttura congressuale.

Entro la fine di questo anno il Comune di Taormina andrà ad ultimare la stesura dello schema di bando per la gara d’appalto da espletare nel 2019, finalizzata all’affidamento a dei privati, ai quali spetterà il compito di gestire il Palacongressi. Prima di tutto questo, però, avrà luogo il giusto tributo al grande impegno profuso dell’Aeronautica Militare per scrivere un piccolo pezzo di storia della città.

© Riproduzione Riservata

Commenti