Francesco Totti si conferma un grande campione nella vita come nel calcio. Dopo i tanti colpi da fuoriclasse mostrati sui campi da gioco che lo hanno visto protagonista assoluto per 25 anni (dal 1992 al 2017) con la maglia della Roma e della Nazionale, adesso Totti sta giocando un’altra partita speciale, che lo lo vede al fianco dei pazienti dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma.

All’OPBG verrà infatti devoluta una parte dei proventi del nuovo libro di Francesco Totti, dal titolo “Un capitano”, a sostegno di un progetto del Bambino Gesù, 4YOU, al centro del quale ci sono i ragazzi a cui è stata diagnosticata o che stanno curando una malattia oncologica. Totti stavolta vuole andare in gol per la ricerca.

L’ex fuoriclasse della Roma è stato invitato a fare visita al Bambino Gesù di Roma nel 2019 e non si esclude che l’iniziativa in atto riguardante la capitale possa, insomma, estendersi alla Perla dello Ionio. La speranza e l’aspettativa è che nel nuovo anno Totti possa fare una sorpresa anche ai bambini del Centro di Cardiochirurgia pediatrica del Mediterraneo, gestito a Taormina sempre dall’Ospedale pediatrico Bambino Gesù. A Totti hanno rivolto un invito ufficiale a raggiungere la Sicilia i genitori dei bambini ricoverati ed in cura al San Vincenzo di Taormina. “Lo aspettiamo, invitiamo Francesco (Totti, ndr) a venire, gli abbiamo già scritto e abbiamo attivato i contatti con la Roma calcio e con la Fondazione Roma Cares Onlus”, fa sapere la presidente del Comitato delle famiglie, Caterina Rizzo.

A Totti va intanto il plauso della presidente del Bambino Gesù Mariella Enoc, che ha incontrato il “Pupone” alla recente presentazione del libro “Un capitano” avvenuta al Colosseo di Roma. Il campione giallorosso (oggi dirigente della Roma) viene definito dalla Enoc “una bella testimonianza, anche per i nostri ragazzi, un uomo al quale tutti vogliono bene e anche chi, come me, non capisce nulla di calcio”. “Il prossimo anno l’ospedale Bambino Gesù compirà 150 anni – ha aggiunto Enoc -. Se potesse in quell’anno venire ad incontrare i nostri pazienti, sarebbe il più bel regalo di compleanno. Quello che sta donando, per il quale ringrazio anche la Rizzoli, finanzierà un progetto molto importante. Crediamo nella ricerca, nella cura, e nella vita che viene dopo la cura”.

La Fondazione Roma Cares Onlus ha già dato una prima risposta all’appello di Caterina Rizzo e ha dato disponibilità ad inviare al Ccpm di Taormina cartoline autografate e materiale sportivo vario. Nei prossimi giorni ci saranno ulteriori contatti con i responsabili del Ccpm. “Sono felice di partecipare a un progetto così importante. Il Bambino Gesù è una realtà molto importante”, ha evidenziato Totti.

In attesa del possibile incontro tra Totti e i piccoli in cura al Bambino Gesù, da Roma a Taormina il grande cuore del capitano giallorosso regala un sorriso e un sogno ai bambini che stanno giocando la partita della vita. Il videomessaggio di Totti è per loro.

© Riproduzione Riservata

Commenti