Prosegue l’ondata di maltempo che sta interessando Taormina, la zona ionica e l’intera provincia di Messina e proprio in queste ore una violenta tromba d’aria si è abbattuta al largo di Melito di Porto Salvo e poi si è spostata verso Capo Alì.

Le impressionanti immagini della tromba marina diffuse dal Centro meteorologico Siciliano hanno mostrato l’imponente entità dell’evento, che per fortuna ha scaricato la sua potenza interamente in mare. Come si evince dal filmato, la tromba d’aria, per fortuna, non ha lambito la costa mettendo a repentaglio l’incolumità di uomini o cose ma ha, comunque, suscitato tanta paura.

A Taormina il maltempo è in atto ormai dalla giornata di venerdì, quando l’allerta meteo diramato dalla Protezione Civile ha determinato la chiusura delle scuole disposta dal Comune per il 12 ottobre. Le avverse condizioni atmosferiche stanno proseguendo con insistenti piogge e rovesci temporaleschi destinati a protrarsi anche nelle prossime ore. Si raccomanda la massima prudenza negli spostamenti, evitando di uscire di casa ove non sia strettamente necessario.

Allerta meteo del 14 ottobre. A Taormina questa la comunicazione diffusa, intanto, dal Comune alle ore 17 di domenica 14 ottobre. A seguito dell’avviso diramato da parte della Protezione Civile Regionale n. 18287 del 14.10.2018 delle ore 16,00, considerato che si prevede, nella nostra zona, un livello di allerta arancione (preallarme) sia dal punto di vista idraulico che idrogeologico con delle condizioni meteorologiche avverse a decorrere dalla serata di oggi, 14 ottobre 2018, e per le successive ore fino al mattino di domani 15 ottobre, si raccomanda di attenersi alle seguenti norme comportamentali di “auto-protezione”:
– evitare di soggiornare nei locali seminterrati o garage;
– prestare attenzione alle indicazioni fornite dalle Autorità;
– fornire assistenza ad anziani e bambini evitando di metterli in situazioni di pericolo;
– evitare l’uso di automezzi privati e limitarne l’utilizzo esclusivamente a situazioni di necessità;
– evitare di uscire di casa se non in caso di estrema necessità;
– non sostare su ponti, argini, rive di corsi d’acqua o zone precedentemente interessate da movimenti franosi;
– non percorrere un passaggio o guado durante o dopo un evento piovoso;
– nel caso si debba abbandonare l’abitazione, chiudere gas ed elettricità e segnalarlo, se possibile, alle forze dell’ordine.

© Riproduzione Riservata

Commenti