i pannelli riposizionati sul tetto della scuola

Al traguardo i lavori di ripristino dei pannelli fotovoltaici sul tetto della scuola Ugo Foscolo di Taormina, in via dietro Cappuccini, divelti lo scorso gennaio da una bufera di vento. Si tratta di un intervento avviato e portato in tempi stretti a termine per ricollocare intanto le strutture danneggiate a suo tempo dal maltempo e allora scaraventate via, nella sede stradale sottostante la scuola. Ma le opere serviranno anche e soprattutto a mettere il Comune di Taormina nelle condizioni di poter procedere al successivo allaccio dell’impianto.

I pannelli, infatti, già quattro anni fa erano stati posizionati sul tetto del plesso ma sinora non sono mai entrati in funzione per l’assenza dell’ok del Comune proprio all’allaccio del sistema fotovoltaico. In vista di questi lavori, il Comune ha dato adesso l’autorizzazione per l’allaccio mediante “connessione alla rete BT di E-distribuzione, per l’impianto di produzione da fonte solare per una potenza di immissione richiesta pari a 12.48 kW”.

Come si ricorderà, il Ministero dell’Istruzione e dell’Ambiente per la qualità degli ambienti scolastici aveva emanato, a suo tempo, un avviso per la presentazione dei piani d’intervento finalizzati alla “riqualificazione degli edifici scolastici in relazione all’efficienza energetica”. La Città di Taormina aveva partecipato a questa opportunità con istanza del Comune avanzata congiuntamente all’Istituto Comprensivo 1, a per la scuola media ci si è posti l’obiettivo della “riduzione delle inadeguatezze legate alla scarsa funzionalità degli edifici, l’aumento della sicurezza, l’accessibilità e attrattività degli spazi dedicati all’apprendistato e la socializzazione, con la realizzazione di un impianto fotovoltaico”. Ora, dopo vari travagli, è alle porte la svolta per andare a garantire l’autosufficienza energetica della scuola media “Foscolo”.

© Riproduzione Riservata

Commenti