Teatro Antico di Taormina

Turismo a gonfie vele nel 2018 a Taormina. I dati ufficiali sono attesi nelle prossime settimane ma stando alle indicazioni parziali del momento Taormina potrebbe fare registrare a fine anno una sensibile crescita del movimento turistico pari ad una percentuale vicina al 10%. A tre mesi dalla conclusione del 2018, Taormina ha già fatto segnare un aumento dell’8% nei primi sei mesi dell’anno e nel periodo autunnale si prospetta un ulteriore aumento almeno del 3% nei pernottamenti rispetto al bimestre settembre-ottobre.

Ancora adesso, in questi giorni, Taormina si mostra piena di vacanzieri e gli hotel della città stanno in gran parte lavorando a pieno regime, sostenuti sin qui anche dalle ottimali condizioni atmosferiche che hanno fatto segnare temperature estive e che hanno idealmente compensato il meteo infausto della seconda decade di agosto. Anche le strutture extra-ricettive stanno avendo un importante numero di presenze. Il momento positivo del turismo a Taormina si prolungherà ulteriormente sino al mese alle porte, soprattutto nella prima decade di ottobre. Anche per le prossime settimane è previsto un numero confortante di prenotazioni da parte di turisti stranieri che hanno deciso di raggiungere la capitale del turismo siciliano.

Taormina si avvia a chiudere il 2018 al di sopra di quota Un milione di pernottamenti nelle strutture ricettive ed extra-ricettive. Il sogno non troppo proibito ora è quello di lasciarsi alle spalle questo anno con un aumento rispetto al dato 2017 di circa 10%. Tenendo conto oltre a coloro che soggiornano per almeno una notte, anche del movimento “mordi e fuggi” e cioè di coloro che avranno trascorso qualche ora in città pur senza pernottare, Taormina supera un flusso complessivo di circa 3 milioni e mezzo di presenze in città.

© Riproduzione Riservata

Commenti