il cartello in prossimità della galleria Kitson

Evolve in maniera confortante la vicenda del taorminese M.C., travolto il 1 settembre scorso da un’auto all’ingresso della galleria Kitson (lato monte). Dopo un calvario ospedaliero di tre settimane al “Cannizzaro” di Catania, l’uomo è stato dimesso ed è tornato a casa nella giornata di sabato scorso. Può dirsi, in sostanza, scongiurato il rischio di amputazione del piede destro che era sembrato inizialmente una seria probabilità per il malcapitato 52 enne investito mentre stava percorrendo (in direzione contrada Decima) la galleria che collega la zona di Porta Catania con Taormina alta.

I medici del presidio ospedaliero catanese dopo un approfondito consulto sulla situazione hanno deciso di dimettere l’uomo, disponendo comunque l’applicazione di un tutore per tenere in posizione rigida l’arto colpito in maniera violentissima nel corso dell’incidente.

Nei giorni scorsi M.C. era stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico durato quasi tre ore, a seguito del quale i medici hanno impiantato una placca tra la tibia e il perone. Le terapie, a quanto pare, stanno dando esito confortante, e M.C. sta lottando con grande forza d’animo per tornare ad una vita normale. L’uomo si avvia, insomma, verso una lunga ed impegnativa fase di riabilitazione che non sarà breve ma che potrà essere finalizzata ad un recupero delle condizioni fisiche. In queste settimane la moglie, i familiari, amici e conoscenti hanno dato affetto e vicinanza a M.C. sostenendolo in questo difficile momento.

I legali del taorminese M.C. stanno adesso valutando con attenzione la situazione e, a quanto risulta, potrebbero avviare nei prossimi giorni (o comunque entro il termine dei 90 giorni consentiti dalla legge) una pesante richiesta di risarcimento danni, chiamando in causa il Comune di Taormina per il fatto accaduto in Via Kitson, per l’accertamento di eventuali responsabilità dell’ente locale nell’incidente avvenuto il pomeriggio del 1 settembre scorso.

A Taormina rimane, per altro, viva la polemica sulla situazione della Via Kitson, dove il divieto di parcheggiare, il divieto di sosta con rimozione, non sembra aver scoraggiato gli automobilisti che continuano a lasciare con una certa frequenza le loro auto all’imbocco della galleria (sul lato monte di contrada Decima). Si tratta di una perdurante condizione di pericolo per automobilisti e centauri che arrivano dalla galleria e all’uscita rischiano di trovarsi di fronte un’auto che fa manovra proprio come accaduto a M.C. il pomeriggio del 1 settembre scorso. La Polizia locale ha elevato circa 50 multe in questo tratto per dissuadere gli utenti dalla scelta scellerata di parcheggiare davanti alla galleria ma l’incuranza di diversi automobilisti prosegue: si tratta di qualcosa in più di una semplice infrazione al Codice della Strada che rappresenta un autentico pericolo quotidiano per gli altri e per se stessi.

© Riproduzione Riservata

Commenti