Praga

Dopo i risultati soddisfacenti registrati dal turismo italiano in Cechia nel 2017 e le prime proiezioni per l’anno in corso, l’Ente Nazionale Ceco per il Turismo, Czech Tourism, conferma anche per il 2019 il suo impegno nella comunicazione del travel, sempre più mirata a potenziare le mete classiche e intramontabili, per rispondere alle crescenti richieste di novità, curiosità, prodotti di nicchia, itinerari a tema, da parte del pubblico.

Tra le mete che potrebbero rientrare nelle sinergie turistiche, sia da Praga verso l’isola che dalla Sicilia stessa verso la Repubblica Ceca c’è anche Taormina, capitale del turismo siciliano. Potrebbero, insomma, instaurarsi nuove rotte interessanti nelle complesse dinamiche del mercato straniero che anima i flussi della Perla dello Ionio.

“La Sicilia movimenta infatti un discreto flusso verso la capitale, sia in fatto di city-break che di turismo scolastico“, afferma Luboš Rosenberg, direttore del Czech Tourism Italia, in queste ore a Palermo in occasione della partecipazione alla Country Presentation della Repubblica Ceca, organizzata dall’Ambasciata in Italia. Czech Tourism Italia, dopo l’impegno profuso nelle regioni del Nord, sbarca insomma in Sicilia in risposta a un sempre crescente gradimento registrato per Praga, quale meta turistica. Uno scenario che di riflesso potrebbe vedere un incremento anche dei turisti che da Praga potranno andare alla scoperta della Sicilia e delle sue bellezze.

“L’altra Repubblica Ceca”, la Cechia appunto, è un territorio variegato, capace di rispondere a qualsiasi tipo di esigenza di vacanza, da quella culturale a quella sportiva, da quella enogastronomica a quella green (nel territorio nazionale si contano 40.000 km di percorsi ciclabili), dal plein air al wellness.

“Praga in fondo non è che la porta d’accesso a un Paese dalle mille sfaccettature, che aspetta solo di essere scoperto“, continua il direttore di Czech Tourism Italia.
Città d’arte, borghi vinicoli, antiche terme, ben 12 siti Unesco, strade tematiche, fenomeni geologici e panorami unici, eventi sportivi e festival musicali, luoghi di culto, laghi e fiumi, una birra leggendaria, folklore e artigianato, castelli a perdita d’occhio, archeologia industriale, sorprese sotterranee, una gastronomia golosa spesa tra tradizione e innovazione: sono tutti motivi per scoprire la Cechia. “Dalle attrattive della capitale, distesa tra passato e futuro e avvolta da un’aura magica, non si può certo prescindere – conclude Rosenberg – E i siciliani, che sempre più la scelgono, lo sanno bene, ma il nostro invito è ad andare anche oltre, ad avventurarsi a caccia di altre meraviglie tra Boemia, Moravia e Slesia“. I temi promozionali del 2019 si articoleranno tra: Turismo Storico – Culturale, Vacanza Attiva e settore MICE (meeting, event, incentive e congress).

 

© Riproduzione Riservata

Commenti