Belmond Grand-Hotel Timeo

Il gruppo alberghiero Belmond potrebbe compiere nei prossimi mesi importanti scelte strategiche per il futuro. Il CdA della company inglese che opera nel settore turistico in ambito mondiale ha avviato una revisione completa delle alternative per migliorare il valore per gli azionisti. “Il Consiglio è impegnato a perseguire un percorso che sia nel migliore interesse di tutti gli azionisti di Belmond. Di conseguenza, stiamo conducendo una revisione completa di tutte le alternative strategiche, operative e finanziarie che la società ha a disposizione, inclusa anche quella di una possibile vendita”, ha affermato Roland Hernandez, presidente del cda.

“Abbiamo raggiunto un progresso significativo verso i nostri obiettivi strategici a lungo termine, che comprendono l’aumento dei profitti, della brand awareness e l’espansione della nostra impronta globale. Crediamo che questo sia il momento giusto per portare avanti un processo di revisione strategica per migliorare il valore per gli azionisti”, ha aggiunto Hernandez. Il Consiglio ha arruolato Goldman Sachs & Co. LLC e J.P. Morgan Securities LLC come advisor finanziari e Weil, Gotshal & Manges LLP come advisor legali per agevolare la revisione.

Belmond potrebbe prendere in considerazione, dunque, anche la ricerca di un acquirente. Il gruppo proprietario di hotel, ristoranti e crociere di alto livello ha annunciato l’avvio, da parte del suo Cda, di “una revisione completa di tutte le alternative strategiche, operative e finanziarie che la società ha a disposizione, inclusa anche quella di una possibile vendita”.

Il Gruppo Belmond non ha fornito ulteriori indicazioni al momento su quando sarà rivelato l’esito della revisione e l’eventuale annuncio di una vendita. Attualmente, il portfolio del marchio comprende strutture iconiche di eccezionale pregio. Tra le perle internazionali del turismo che sono nella disponibilità di Belmond ci sono anche l’Hotel Timeo di Taormina e l’Hotel Villa Sant’Andrea, due alberghi considerati autentiche icone del top travel a Taormina. Due ammirevoli esempi soprattutto di realtà, guidate da validi management, dove la proprietà ha investito significative risorse per il miglioramento delle strutture e per elevare costantemente la qualità della vacanza di lusso offerta alla clientela. Anche quest’anno la rivista americana Travel + Leisure ha stilato la sua classifica dei migliori 100 hotel al mondo e nella classifica è stato inserito anche il Belmond Grand Hotel Timeo di Taormina.

Belmond è nata nel 2014 come rebrandering del colosso Orient Express. Una collezione di 45 hotel di lusso, ristoranti, treni e navi fluviali unica nel suo genere che opera nel settore dell’ospitalità e dei viaggi in 22 paesi del mondo. L’offerta comprende le destinazioni più esclusive a livello globale, in America, Europa, Africa e Asia. Dalla magia di Taormina a quella di Venezia e di San Pietroburgo a quella dei templi di Cambogia e Laos. Dall’esclusività della spiaggia di Copacabana in Brasile accanto al parco nazionale Iguassu Falls all’ingresso a Machu Picchu con il suo fascino senza tempo. E poi Singapore, Bangkok, oppure l’Indocina, che consente di cogliere il mood dell’oriente. La mission del gruppo è un viaggio sino alle vette andine e sentirsi sul tetto del mondo. Un mondo bellissimo, da qui la scelta del nome: Belmond, appunto.

La catena britannica può contare nel suo portfolio in Italia e all’estero anche sull’Hotel Cipriani a Venezia, l’Hotel Splendido a Portofino,il Copacabana Palace a Rio de Janeiro, Le Manoir aux Quat’Saisons a Oxford, il Grand Hotel Europe a San Pietroburgo, El Encanto a Santa Barbara e il ‘21’ Club restaurant a New York. Tutti alberghi targati Belmond, gioielli di una multinazionale che ha avviato una riflessione sulle scelte strategiche per i prossimi anni.

© Riproduzione Riservata

Commenti