Taormina, via Garipoli
Taormina, via Garipoli

La lunga estate settembrina a Taormina prosegue ma l’inevitabile ritorno delle piogge che presto o tardi si verificherà non lascia tranquilli gli utenti della Via Garipoli. La bretella A18 è una “trappola” che preoccupa per la situazione di fragilità delle botole della raccolta acque che saltano e inondano la sede stradale, mettendo in pericoli i numerosi utenti che a tutte le ore transitano in zona. La principale arteria di Taormina, certamente la più percorsa, necessita di un piano di interventi urgenti e a sollecitare i necessari lavori è la Polizia locale, che in una nota ha chiesto agli uffici comunali di disporre delle opere in grado di garantire la sicurezza in questa strada.

Una nota è stata inviata all’Ufficio Tecnico – Area Manutentiva dal vicecomandante della Polizia locale, Daniele Lo Presti, che evidenzia la problematica. “Si rappresenta che in occasione di abbondanti precipitazioni – scrive Lo Presti – le botole delle acque nere ubicate nella carreggiata della Via Garipoli, puntualmente a causa della forte pressione esercitata dai liquami, vengono pericolosamente sobbalzate dal normale livello della sede stradale causando un pgrave pericolo alla circolazione dei veicoli e delle persone”. “A tal proposito – continua Lo Presti – sono numerose le richieste di risarcimento danni presentate da utenti della strada. Tale anomalia, oltre a comportare un grave rischio per l’incolumità pubblica, grava sul Comando di Polizia locale in termini di risorse umane in quanto deve garantire la presenza di proprio personale fino al ripristino dei luoghi da parte dell’ente preposto. Pertanto si richiede di voler provvedere a porre in essere le necessarie azioni”.

Al momento, ogni qualvolta imperversa il maltempo le botole diventano una vera e propria insidia per gli utenti in transito con i mezzi a due e quattro ruote, con diversi tratti di Via Garipoli dove la raccolta acque va in tilt e la carreggiata che viene invasa e si trasforma in una “piscina” a cielo aperto. Con la stagione autunnale alle porte, e poi l’inverno, il maltempo rischia di diventare un serio problema per l’incolumità di chiunque si trova a passare da quelle parti. Si verificano, per altro, poi anche richieste di risarcimento danni nei confronti della casa municipale che vanno ad interessare il forziere di Palazzo dei Giurati nel caso le richieste di giudizio intentate da automobilisti e centauri coinvolti in degli incidenti vadano a buon fine per i richiedenti il danno.

© Riproduzione Riservata

Commenti