il commissario di TaoArte, Pietro Di Miceli

La resa dei conti è ormai prossima, Comune di Taormina e Regione Siciliana vanno nella direzione dello “strappo finale” con il Comune di Messina e la Città Metropolitana sulla Fondazione TaoArte. Nella giornata del 21 settembre si incontreranno il sindaco di Taormina, Mario Bolognari, ed il commissario straordinario Pietro Di Miceli che sarà a Taormina anche in occasione della prevista riapertura dell’Odeon romano.

Il commissario Di Miceli vuole accelerare l’iter per la definizione delle procedure costitutive della Fondazione TaoArte e intende ultimare gli atti entro il 31 dicembre, inviando intanto un dossier sulla situazione al governatore Musumeci e all’assessore al Turismo, Sandro Pappalardo. Il sindaco di Messina, Cateno De Luca ha invece già avviato l’iter per la fuoriuscita dei due enti messinesi da TaoArte e ha anche definito l’ente culturale “un carrozzone”.

“Chi vuole stare nel progetto è bene accetto. TaoArte deve essere un punto di riferimento dell’offerta culturale in Sicilia, andrà avanti comunque e in qualsiasi caso”, eloquente è stato il successivo messaggio lanciato dall’assessore Pappalardo. Ad auspicare una definizione del quadro costitutivo della Fondazione è anche il sindaco di Taormina, Bolognari, che una volta completata la fase di commissariamento dovrebbe assumere la presidenza della Fondazione in quanto sindaco pro-tempore e ciò potrebbe avvenire sin dal 2019.

Dopo le parole di De Luca non sono arrivati segnali distensivi nella direzione di una ricucitura delle rispettive posizioni e il primo cittadino di Messina non intende arretrare sulla sua linea. Il divorzio tra le parti, con un nuovo assetto della Fondazione TaoArte di cui farebbero parte a questo punto soltanto Taormina e la Regione Siciliana, sembra inevitabile e potrebbe a tutti gli effetti consumarsi già nei prossimi giorni quando si terrà un incontro tra Bolognari e il presidente della Regione Nello Musumeci. I due, a seguito di un breve colloquio avvenuto al recente Gds Show, si sono dati appuntamento a presto per un confronto programmatico che riguarderà le problematiche del Teatro Antico ma anche TaoArte.

© Riproduzione Riservata

Commenti