food & wine verso l'innovazione

La rivoluzione del food & wine sta per partire e per due giorni, dal 20 al 21 settembre, il Lingotto Fiere di Torino si trasforma in fabbrica di idee per startup e aspiranti imprenditori che si sfideranno a colpi di progetti di business innovativi sul tema del turismo food & wine. Si tratta dell’ultimo Accelerathon del 2018 di FactorYmpresa Turismo, il programma promosso da Mibac e gestito da Invitalia, a cui partecipano 20 start up nazionali selezionate da Invitalia che dovranno elaborare in forma di progetto imprenditoriale la loro idea di business nella location di Terra Madre – Salone del Gusto 2018 di Torino, il più grande evento internazionale sul cibo organizzato da Slow Food.

Si va verso una prospettiva di importanti novità nel food & wine che è destinata ad interessare a partire dai prossimi mesi, forse già dal 2019, anche Taormina, capitale del turismo siciliano e destinazione simbolo del Mezzogiorno italiano dove il turismo enogastronomico, i visitatori che cercano le eccellenze del cibo e del vino, sono sempre più in crescita e rappresentano un segmento ormai molto importante per l’economia del luogo.

In una full immersion di 36 ore, gli startupper lavoreranno insieme a tutor e mentor di Invitalia per migliorare le capacità del team di presentare il progetto a potenziali investitori/partner/clienti e ‘accelerare’ lo sviluppo dei loro progetti in grado di elevare la qualità e il tasso di innovazione del turismo enogastronomico. Al termine dell’Accelerathon, nel pomeriggio di venerdì 21 settembre, una giuria nominata dal Mibac e da Invitalia premierà le 10 migliori startup con un sostegno finanziario: ciascuna di esse riceverà una somma di 10.000 euro da utilizzare per lo sviluppo del progetto imprenditoriale.

© Riproduzione Riservata

Commenti