Via Dietro Cappuccini

Il nuovo anno scolastico a Taormina inizia subito all’insegna di problemi irrisolti e vecchie apprensioni che tornano d’attualità all’insegna del caos viario della zona Cappuccini. I disagi di questi primi giorni, che rischiano di trascinarsi sino a tutti i prossimi mesi, riguardano soprattutto la viabilità, con la Via Cappuccini e la via dietro Cappuccini che si rivelano puntualmente un “imbuto infernale” per la viabilità con i pulmini dello scuola bus che rimangono bloccati o addirittura nemmeno riescono ad entrare dall’Arco dei Cappuccini.

“Abbiamo sollecitato a lungo l’impiego dei due nuovi pulmini acquistati un anno fa da Asm e poi rimasti bloccati da lungaggini burocratiche e ora sono finalmente in servizio dal 10 settembre scorso – spiega la presidente del Consiglio di Istituto del Comprensivo 1, Ornella Monforte – ma ravvisiamo già alcuni problemi.

Uno solo dei due bus è stato avviato al servizio su Taormina mentre l’altro a Trappitello, dove già si utilizzava in presidenza uno scuola bus funzionale. Ma il vero problema è che il nuovo pulmino, a Taormina, trova difficoltà ad accedere all’Arco dei Cappuccini in presenza dell’impalcatura che e’ stata montata a seguito del danneggiamento di qualche mese fa all’arco. Il Comune, a quanto ci risulta, sta sollecitando un intervento ma serve l’ok delle Belle Arti: dovrebbero essere fatti i lavori di sistemazione della struttura in modo da liberare l’arco”.

“In generale – continua Monforte – stiamo avendo gli stessi problemi dello scorso anno e registriamo soprattutto un sovraffollamento di bambini nei due pulmini operativi a Taormina centro per la scuola “Ugo Foscolo” (uno come detto e’ nuovo e l’altro era già in dotazione ad Asm). Asm potrebbe attivare un’ulteriore corsa ma bisognera’ mettersi d’accordo con la direzione della scuola perché in questi casi occorrerebbe aprire prima i cancelli del plesso. Serve, insomma, un servizio di pre-scuola cioè con persone che siano presenti ai cancelli e che stiano lì a custodirli per controllare i bambini all’arrivo degli scuola bus”.

E sulla viabilità che va in tilt ogni giorno, e sulla questione dei genitori che preferiscono accompagnare i figli a scuola in macchina e vanno ad intasare ulteriormente la circolazione, Monforte afferma: “Il caos viario in quel tratto e’ un problema che non si è mai risolto e non sappiamo come si potrà affrontare. A parte il discorso dell’arco che blocca i pulmini, è la Via Cappuccini che e’ sempre intasata e si parla di una zona che oltre ai flussi scolastici vede transitare tutti i residenti delle zone di Cappuccini, Zappulla, Fontana Vecchia e Branco. Non c’è una via di fuga e non esiste una strada alternativa. Non si può nemmeno pensare di condizionare la scelta dei genitori che vogliono portare i figli a scuola con la loro macchina: c’è una libera scelta e nessuno può obbligare tutte le famiglie a utilizzare lo scuola bus. Ad ogni modo riconosciamo la buona volontà da parte del Comune di confrontarsi sui problemi e non possiamo addossare le colpe a una Amministrazione da poco in carica. Valuteremo l’operato della Giunta e saremo obiettivi nel farlo”.

© Riproduzione Riservata

Commenti