così vengono riciclati i rifiuti

“I primi giorni di raccolta differenziata a Trappitello e Mazzeo stanno dando risposte molto confortanti. Continuando così ce la faremo a centrare il 35% di differenziata ed eviteremo di dover conferire i nostri rifiuti all’estero”. Lo afferma il vicesindaco Enzo Scibilia che promuove i primi giorni di raccolta differenziata, avviata dalla nuova Amministrazione il 3 settembre scorso nelle principali frazioni di Taormina.

La differenziata era scattata in forma sperimentale nella passata legislatura, nel 2015, ma si era fermata allora soltanto ad una parte del centro storico, ora la casa municipale ha riorganizzato e riavviato il servizio ed è già scattata una corsa contro il tempo perché il Comune di Taormina è rimasto sin qui fermo al 20% di differenziata e deve ottemperare alle direttive della Regione che impongono una soglia minima del 35% per non dover incorrere in delle sanzioni come il divieto di conferire in discariche siciliane.

“Direi che i risultati della prima settimana di differenziata sono ottimi – afferma Scibilia -, va anzi rivolto un plauso ai cittadini che hanno risposto in modo responsabile e con spirito partecipativo all’iniziativa partita il 3 settembre scorso. La gente sta conferendo, per lo più, correttamente secondo le indicazioni che sono state date dal Comune di Taormina e dalla ditta incaricata. Stiamo dando un esempio positivo anche verso altri Comuni che intendono avviare la differenziata. E’ normale che ci possa ancora essere qualcosa da rivedere e alcune problematiche da risolvere ma non per questo si devono esprimere valutazioni negative. Siamo fiduciosi di poter centrare nei prossimi mesi la soglia del 35% di raccolta differenziata, obiettivo fondamentale che il nostro Comune deve raggiungere per scongiurare il rischio di dover conferire fuori dalla Sicilia i nostri rifiuti”.

“Dal prossimo 1 ottobre avvieremo la differenziata anche in quelle zone a ridosso del centro storico che non erano state interessate, a suo tempo, dalla differenziata sperimentata nel 2015. Mi riferisco alle zone di Madonna della Rocca, Contrada Decima, via Fontana Vecchia, contrada Zappulla, e lo stesso discorso vale per Mazzarò. Il primo step di raccolta porta a porta intrapreso in questi giorni a Trappitello e Mazzeo ci fa sperare che anche nelle aree in cui la differenziata partirà tra qualche settimana le cose andranno bene”.

Scibilia annuncia anche novità per i cittadini che faranno il porta a porta: “Cambieremo il regolamento della Tari e istituiremo un sistema elettronico di premialità per i cittadini che avranno una loro tessera. Il sistema premierà i cittadini maggiormente virtuosi nelle attività di conferimento dei rifiuti differenziati. Ciò significa che sarà possibile pagare di meno in bolletta”. Infine, il Comune si avvia anche ad istituire delle isole ecologiche: “Un’isola verrà realizzata a Trappitello, in Via Cannizzoli, un’altra a Taormina in contrada Decima, e un’altra a Mazzeo in prossimità del lungomare”.

© Riproduzione Riservata

Commenti