la SS114 nel tratto di Isolabella

Comune di Taormina e Anas avvieranno un confronto sulla situazione del tratto viario di Mazzarò e Isolabella, nell’ottica di un’intesa finalizzata ad un piano condiviso di opere riguardanti la viabilità e la sicurezza della SS114 e le possibili soluzioni per una migliore fruizione pedonale dell’area litoranea.

Si tratta di una zona percorsa costantemente, a tutte le ore del giorno, soprattutto nei mesi della stagione turistica ma anche nel resto dell’anno, da tanti mezzi con le conseguenti difficoltà e i relativi rischi per i pedoni che vorrebbero circolare senza doversi guardare in continuazione da auto, moto e bus che sopraggiungono. A rendere necessaria una soluzione è anche l’incidente del 31 luglio scorso, quando una ragazza di 20 anni venne investita da una macchina lungo la SS114, all’altezza del tratto di Isolabella, e per la giovane catanese si rese necessaria l’amputazione di un piede

Per questo il Comune convocherà un tavolo tecnico, con l’Anas, sottoponendo l’intenzione di cambiare qualcosa, per forza di cose. Secondo il sindaco Mario Bolognari la volontà dell’ente locale è quella di “attuare uno specifico piano viario per Isolabella-Mazzarò”, guardando anche ad altre prospettive come “la predisposizione di uno studio di fattibilità per un percorso pedonale frontemare sempre nel tratto Isolabella-Mazzarò”.
Per l’aspetto riguardante la sicurezza la Giunta ritiene che si debba continuare fino alla galleria paramassi con i paletti già adesso esistenti nel tratto di fronte all’Hotel S.Andrea. Si pensava, dopo l’incidente del 31 luglio scorso, che questa soluzione sarebbe stata, anzi, già messa in atto nel recente mese di agosto ma poi è stata rinviata e potrebbe comunque diventare realtà nei prossimi mesi. Bisogna, d’altronde, consentire ai turisti ed ai residenti di poter avere un punto in sicurezza per il passaggio pedonale in zona. Sulla prosecuzione dei paletti c’è il placet di massima dell’Anas: “Abbiamo già discusso con l’Anas, abbiamo chiesto il nulla osta per procedere in questo senso”, ha detto Bolognari.

Adesso si parla anche di un percorso da concordare sempre con l’Anas per rendere la Via Nazionale, sul lato mare della SS114, anche luogo di una passeggiata per i pedoni che si trovano nella zona di Isolabella e quindi nella frazione di Mazzarò. E’ un’idea non semplice da concretizzare ma che aprirebbe nuovi scenari in un’area dove sino ad oggi il traffico veicolare impedisce una passeggiata serena e tranquilla ai residenti e ai pedoni.

© Riproduzione Riservata

Commenti