il Teatro Antico di Taormina

Si allunga la stagione estiva a Taormina e settembre viene già promosso dagli addetti ai lavori. Le strutture ricettive ed extra-ricettive della principale località turistica siciliana stanno, infatti, lavorando nella quasi totalità a gonfie vele nel mese da poco iniziato.

Si tratta, secondo gli operatori economici, del mese nel quale si registra un turismo di maggiore qualità. Lo scenario è quello di un gran pienone per molti versi distinto e distante dall’assalto frenetico della “grande massa” di avventori che hanno preso d’assalto anche in questa annata Taormina, creando frequenti momenti di caos viario nelle strade della città.

Settembre sarà, a detta degli addetti ai lavori, un mese positivo per Taormina, con le prenotazioni per i pernottamenti che fanno registrare un ottimo trend, e parecchie strutture vicine al sold-out, a dispetto del mese precedente che è stato caratterizzato soprattutto dal movimento “mordi e fuggi” degli avventori che solitamente decidono di trascorrere qualche ora o una giornata in paese senza pernottare.

I mercati stranieri saranno anche in questo mese i protagonisti trainanti del panorama turistico di Taormina, mentre si conferma il momento non esaltante del turismo “made in Italy”.

Numerosi vacanzieri provenienti dall’estero hanno deciso di godersi la quiete di settembre a Taormina, in un mese più tranquillo e sin qui caratterizzato dal bel tempo che, paradossalmente, era mancato in diverse giornate di agosto.

Dopo la seconda decade da incubo di agosto, con il meteo forse peggiore degli ultimi anni, le giornate soleggiate di inizio settembre stanno consentendo ai turisti di godersi la bellezza delle spiagge, escursioni e delle serate all’insegna di temperature che solitamente si registrano a luglio e agosto. Sino ad oggi Taormina, come in generale la Sicilia, vive una vera e propria estate lunga.

© Riproduzione Riservata

Commenti