Mario Bolognari e Bernadette Grasso

La Giunta di Taormina prova a risanare in via definitiva il bilancio di Palazzo dei Giurati e ad intercettare fondi regionali per il patrimonio comunale. Il sindaco Mario Bolognari ha incontrato nelle scorse ore l’assessore regionale Bernadette Grasso per affrontare alcune problematiche di stretta attualità.

“Abbiamo avuto una lunga discussione sulla situazione finanziaria del Comune – spiega il prof. Bolognari – e si è parlato, in particolare, del piano di riequilibrio finanziario, questione che affligge non soltanto noi ma anche tanti altri Comuni italiani. Novità di rilievo potrebbero arrivare a fine settembre, in tal senso, dal “Mille proroghe”. Gli enti locali vivono una difficoltà identica un pò per tutti. Noi, com’è noto, abbiamo l’esigenza di potenziare l’organico della Polizia locale ma anche di fronteggiare la carenza di personale negli uffici dovuta ai pensionamenti”.

“Al momento stiamo sistemando alcuni parametri per poter essere nelle condizioni di chiedere al Ministero dell’Interno la deroga sulle assunzioni – continua il sindaco -. Il Ministero nei mesi scorsi non ha detto “no”, come ha dichiarato qualche giorno fa il mio predecessore in oggetto ad una istanza da loro presentato, sono stati indicati dal Ministero invece alcuni adempimenti in modo da effettuare per ottenere il placet. Dovremo presentare una richiesta ben motivata e stiamo lavorando in quella direzione”.

Poi le opportunità di accedere ad alcuni bandi regionali: la Regione Siciliana stanzierà 145 milioni di euro per graduatorie, opere riguardanti impianti sportivi, beni culturali e investimenti per opere di riqualificazione urbana. Si aprono importanti opportunità per la Città di Taormina, che potrebbe attingere alle somme messe a disposizione da Palermo per alcune priorità: in particolare per la sistemazione del tetto di Palazzo Corvaja ma anche per la ristrutturazione della piscina comunale.

© Riproduzione Riservata

Commenti