Lucia Gaberscek, presidente del Consiglio comunale di Taormina

L’opposizione contesta con toni duri la presidenza del Consiglio comunale di Taormina e arriva immediata la replica della presidente Lucia Gaberscek.

“Mi dispiace constatare – replica Gaberscek – come per l’ennesima volta i consiglieri di minoranza abbiano dimostrato il loro assoluto disprezzo delle regole, delle istituzioni e dunque dei cittadini. Il loro abbandono dell’aula ha dimostrato quanto poco tenevano alla trattazione del delicato punto che riguardava l’ospedale. Mi rammarica pensare che ad ogni seduta di Consiglio comunale la minoranza debba riservare questo spettacolo alla nostra città. Voler prevaricare, offendere verbalmente, cercare di osteggiare il buon andamento di un Consiglio, pretendere di aver la parola sempre e comunque in spregio a qualunque forma di buona prassi è assolutamente inconciliabile con qualunque forma di buona politica. Specialmente se chi sperimenta queste forme di aggressioni verbali è un ex presidente del Consiglio, che più degli altri dovrebbe conoscere le regole e le sue applicazioni.

“Se viene definito dittatoriale la mia ferma volontà di far rispettare le regole, ben venga – conclude la presidente del Consiglio comunale -. I taorminesi chiedono solo che si lavori per la città. E questo abbiamo fatto approvando ieri il regolamento della toponomastica e presentando ed approvando un odg urgente su ospedale. Sono molto dispiaciuta della scelta di abbandonare l’aula da parte dell’opposizione che dovrà abituarsi a rispettare il regolamento del Consiglio: nessuno ha mai negato la parola a nessuno dei consiglieri di minoranza i quali hanno più volte ignorato le esortazioni del presidente a mantenere calma e decoro nel rispetto di tutti i cittadini. Il regolamento del Civico consesso è unico e solo ed è stato inviato a tutti i consiglieri: chi ha qualche vuoto di memoria può tranquillamente consultarlo”.

© Riproduzione Riservata

Commenti