Msc Crociere

Dovrebbero concludersi entro i primi mesi del 2019 i lavori sulla banchina 2 del Porto Grande e la Costa Crociere così come Msc sono già pronte a inserire Siracusa tra le proprie tappe fisse. Nella località aretusa il sogno è quello di ospitare 5 navi da crociera contemporaneamente, così da costituire un volano per la crescita del turismo anche in Ortigia. Quest’anno a Siracusa sono riusciti ad ospitarne tre in contemporanea e la crescita potrebbe essere ancor più significativa nella prossima stagione. Nel 2017 sono approdate al Porto Grande 89 navi da crociera e oltre 830 yacht ma si può fare di più.

Nell’ultimo biennio è avvenuta la riqualificazione delle banchine portuali e della segnaletica, al controllo nei varchi portuali, l’ottimizzazione della videosorveglianza nei porti e nell’area marina protetta del Plemmirio e l’ammodernamento del punto di sbarco del pescato a Siracusa e dell’approdo di Ognina. Tra i prossimi obiettivi, oltre a quello di accogliere le navi di Msc e Costa Crociere, c’è la predisposizione dei Piani regolatori del Porto Grande e Piccolo, sviluppo del porto turistico Marina di Archimede e della stazione marittima e diga di protezione al Porto Marmoreo.

Il turismo delle crociere potrebbe, insomma, spostare il suo asse verso il sud-est della Sicilia e la notizia dei nuovi programmi di Costa Crociere ed Msc non farà contenti gli operatori economici di Taormina, dove adesso si tema un contraccolpo per i flussi nella Perla dello Ionio del prossimo anno di questo segmento turistico. Lo scorso agosto i bus crociere giunti a Taormina sono stati più di 12 mila con un assalto di circa 250 pullman. Numeri significativi ai quali si aggiungono gli 8 mila 500 croceristi arrivati a Taormina a luglio e gli oltre 8 mila 700 giunti nella Città del Centauro lo scorso giugno. Complessivamente, quindi contando il periodo che va da giugno ad agosto e il mese appena iniziato si parla di un movimento di almeno 35 mila turisti delle crociere che hanno raggiunto in pullman Taormina nella stagione turistica 2018. Adesso l’ombra delle ambizioni di Siracusa si allunga sempre più “minacciosa” sulle dinamiche consolidate dei grandi flussi crocieristici nell’isola.

© Riproduzione Riservata

Commenti