l'assessore alle Politiche Sociali, Francesca Gullotta

Il Comune di Taormina ha impegnato i fondi annuali in bilancio per l’assistenza economica in favore delle persone che vivono in situazione di disagio. Per questa annualità è stata impegnata dal forziere di Palazzo dei Giurati una cifra pari a 21 mila 131 euro.

Con la Delibera di Consiglio comunale n. 14 del 19 aprile scorso avente per oggetto, “Approvazione Regolamento per la Disciplina degli interventi di Assistenza Economica e Socio – Assistenziale a favore dei soggetti bisognosi”, il Comune aveva definito i criteri per l’erogazione di forme di sostegno economico a persone in condizioni di disagio sociale. Adesso si passerà alla fase operativa del sostegno alle persone che necessitano di un aiuto. L’iter viene sovrinteso dal responsabile d’area degli uffici comunali, il dirigente Giuseppe Cacopardo.

Le disposizioni di cui si è dotato l’ente locale taorminese consentono l’erogazione ai cittadini indigenti, residenti da almeno un anno nel territorio comunale, di “contributi finanziari atti a soddisfare esigenze normali o imprevedibili e straordinarie del vivere quotidiano “. Le prestazioni economiche “vengono corrisposte agli aventi titolo nella misura strettamente necessaria per il raggiungimento del minimo vitale”.

Il tutto è possibile a fronte di specifica richiesta inoltrata al Comune dai soggetti residenti, che si trovano in condizioni di disagio derivante da mancanza totale o inadeguatezza del reddito rispetto al fabbisogno del proprio nucleo familiare. A seguito della richiesta di attivazione di sostegno economico l’ente può quindi procedere ad istruire la pratica e a dare definizione alla stessa, per dare seguito a questo importante servizio per la comunità locale.

© Riproduzione Riservata

Commenti