Funivia Taormina-Mazzarò
Funivia Taormina-Mazzarò

Boom di presenze in funivia in questa stagione turistica e soprattutto nel mese di agosto appena trascorso. L’impianto su fune che collega Taormina centro con la zona a mare di Mazzarò e Isolabella ha infatti raggiunto e superato il dato dello scorso anno che nello stesso periodo era già stato da record. Si sono infatti registrati in questo agosto 210 mila 647 passaggi in cabina, mentre nell’agosto 2017 si erano contati 199 mila e 900 passaggi. Si è così avuta una netta crescita di quasi 11 mila utenti.

I numeri sono ancor più incoraggianti se si pensa che nell’agosto 2016 i passaggi in cabina erano stati 187 mila 922, quindi nell’arco di due anni si è avuto un incremento nel mese di agosto di circa 23 mila vacanzieri. Anche il mese di luglio aveva fatto segnare una crescita significativa: nel luglio di quest’anno i passaggi in cabina sono stati 174 mila 384, mentre nello stesso mese nel 2017 erano stati 163 mila 645 e nel 2016 invece 143 mila 680. Anche giugno aveva dato segnali di crescita rispetto ad un anno fa con 135 mila e 539 passaggi contro i corrispettivi 132 mila 143, e nel giugno 2016 i passaggi erano stati 91 mila 055.

Tra giugno, luglio e agosto di quest’anno la funivia ha avuto, complessivamente, 520 mila 570 passaggi nelle otte cabine a disposizione dell’utenza (due grappoli con 4 vetture a salire e 4 a scendere) con un aumento di 24 mila 882 unità rispetto agli stessi tre mesi di un anno fa (495 mila 688).

La funivia si conferma, numeri alla mano, il “cuore pulsante” del turismo di Taormina con un impressionante flusso continuo di vacanzieri che nel periodo della stagione turistica decidono di avvalersi del servizio su fune messo a disposizione dall’Azienda Servizi Municipalizzati. I tantissimi visitatori che hanno preso d’assalto la funivia hanno richiesto uno sforzo non indifferente per la funzionalità dell’impianto ed hanno impegnato senza pause il personale in servizio.

Soddisfazione è stata espressa, in tal senso, per l’esito altamente positivo di questa stagione estiva dal direttore d’esercizio della funivia, l’ing. Sergio Sottile, che ha evidenziato “l’attenzione costante e l’impegno quotidiano che è stato profuso per garantire all’utenza la corretta e piena funzionalità dell’impianto”. “In una fase di grande stress, con un lavoro di squadra e con grande dedizione siamo riusciti a scongiurare qualsiasi forma di disagio o disservizio”, aggiunge Sottile. La stagione turistica vivrà anche per la funivia una coda comunque di assoluto rilievo anche nei mesi di settembre ed ottobre, che per tradizione sono dei mesi caratterizzati da un turismo di maggiore qualità e che, in generale, consolideranno i numeri già da record di questa estate.

© Riproduzione Riservata

Commenti