gruppo WhatsApp contro il commercio abusivo

La lotta all’ambulantato abusivo a Taormina si avvarrà anche di WhatsApp. Nell’era della tecnologia e dei social network si punta ad intensificare le attività di contrasto al commercio non autorizzato anche attraverso la messaggistica rapida di WhatsApp.

Lo ha reso noto il vicecomandante della Polizia locale, Daniele Lo Presti, comunicando la creazione di un gruppo whatsapp con i commercianti di Taormina.  “Si tratta di una mia iniziativa che ho già sperimentato a Milano sulle vie della moda con importanti risultati”, ha evidenziato Lo Presti.

“In via sperimentale, considerando che abbiamo al momento a Taormina il personale della Polizia metropolitana – spiega Lo Presti – abbiamo creato un gruppo WhatsApp con i commercianti di Corso Umberto. Siamo già ad una decina di adesioni. La finalità è quella di ricevere segnalazioni di qualsiasi tipo (dall’ambulante abusivo al questuante molesto, e i taccheggi) e poter dare una risposta nell’immediatezza”. Il gruppo rimarrà attivo fino al 15 settembre, data di fine servizio degli agenti della Polizia Metropolitana a Taormina.

© Riproduzione Riservata

Commenti