uno dei nuovi letti del San Vincenzo di Taormina

In arrivo all’ospedale San Vincenzo nuovi letti di ultima generazione per i pazienti del presidio di contrada Sirina. Si tratta di una nuova fase dell’iter di ammodernamento delle strutture presenti in ospedale, un percorso già avviato nei primi mesi dell’anno quando arrivarono al “San Vincenzo” 16 letti per i reparti di Utic e Rianimazione, e poi 20 per Ortopedia ed Ematologia. Adesso, nei prossimi giorni, sono in arrivo altri 50 letti per i vari reparti del nosocomio comprendenti, ad esempio, Ostetricia e Ginecologia ed anche Medicina. Si tratta di letti di ultima generazione, antidecubito e attrezzati con display e funzione peso che garantiranno maggiore sicurezza per i pazienti e per gli operatori del San Vincenzo.

L’iter sovrinteso dal direttore generale dell’Asp Messina, dott. Gaetano Sirna, concerne un piano aziendale che sta puntando al miglioramento delle condizioni di degenza e ricovero nei vari nosocomi della provincia di Messina. Le attività dedite al miglioramento della funzionalità dell’ospedale di Taormina, nello specifico, vengono seguite con particolare attenzione dal direttore sanitario del “San Vincenzo”, dott. Rosario Cunsolo.

“Certamente con questi nuovi letti si potrà determinare un ulteriore passo in avanti, e quindi un miglioramento, delle condizioni di permanenza dei pazienti nei reparti dell’ospedale di Taormina”, ha detto il dott. Cunsolo. I nuovi letti sono elettronici ed in grado di pesare il paziente sdraiato e si alzano e abbassano grazie a un telecomando. Una svolta, in tal senso, era stata auspicata in precedenza a più riprese dagli infermieri e proprio il Nursind ha quindi accolto con soddisfazione l’iniziativa che si sta concretizzando con la disponibilità adesso dei nuovi letti che sta progressivamente andando a riguardare i vari reparti.

© Riproduzione Riservata

Commenti