i protagonisti della serata di solidarietà al Marabù

L’evento è stato reso possibile dall’impegno del direttore generale dell’Asp Messina, Gaetano Sirna, e del direttore sanitario del presidio di Taormina, Rosario Cunsolo. Hanno partecipato, insieme ai medici, alla serata anche alcuni genitori di bambini operati, c’era anche la senatrice di Forza Italia, Urania Papatheu, e la portavoce del Comitato genitori dei bambini del Ccpm, Caterina Rizzo.

“Stelle cadenti, sogni nascenti”, è stato il titolo e tema di questa nobile iniziativa, svoltasi in onore della festa di San Lorenzo. La serata, che ha avuto numerosi partecipanti, ha previsto un apericena seguito poi da una serata danzante. La raccolta delle donazioni è avvenuta con la collaborazione dell’Avulss.

“Mi inchino al lavoro di questi uomini – ha detto la sen. Papatheu – che dedicano la loro vita non solo dentro l’ospedale ma anche fuori, grazie anche a chi attraverso queste iniziative diffonde con la parola e con il cuore i problemi di chi non ha il bene prezioso della saluta e vive sempre con l’ansia del domani, grazie alle associazioni di volontariato che non si arrendono e danno conforto alle famiglie che ogni giorno devono affrontare questa esperienza e ancora grazie a quelle mamme che aiutano altre mamme che devono vivere queste esperienze. Voglio chiudere scusa a Caterina la mamma che si è dovuta incatenare per dare luce ai problemi di questi bambini indifesi, chiedo scusa per chi ci ha preceduto e non l’ha fatto. Oggi per il mandato che mi è stato conferito e che ho accettato senza riserve voglio metterci la faccia e soprattutto il cuore perché proprio grazie al cuore di Caterina e al supporto di tutti i medici e di queste istituzioni questa battaglia, durata 6 anni per una cattiva legge, è stata vinta. Un plauso e soprattutto un monito per tutti, perché uniti si vince”.

L’obiettivo del ricavato era quello di consentire l’acquisto di speciali barelle per trasportare i bambini dal reparto alla sala operatoria e/o di utili presidi per la pediatria. Inoltre hanno partecipato a titolo gratuito sommelier della Fisar, con il delegato Antonella Carbone, nonché diverse cantine vinicole siciliane che hanno aderito per la degustazione di loro pregiati vini. E’ stato anche mostrato un video nel quale i medici dei reparti interessati hanno descritto l’impegno di ogni giorno per i bambini.

© Riproduzione Riservata

Commenti