Via Bagnoli Croci, la zona interessata dall'episodio

Dramma sfiorato in Via Bagnoli Croci nella tarda mattinata di lunedì, in prossimità di un noto albergo di Taormina. Nel corso di alcuni lavori per il passaggio della fibra ottica si è infatti verificato il danneggiamento di una condotta che ha determinato un’improvvisa fuga di gas proprio di fronte all’ingresso dell’Hotel Elios. L’episodio è avvenuto nel pieno centro storico di Taormina, in una zona dove si trovano anche diverse altre rinomate strutture ricettive. Sul posto sono dovuti intervenire i Vigili del Fuoco, i Carabinieri e la Polizia di Stato di Taormina. Si è reso necessario evacuare tutti i clienti della struttura alberghiera ed il personale del servizio, con la chiusura della Via Bagnoli Croci per motivi di sicurezza. La centralissima arteria è stata impedita al transito veicolare dalle ore 13.30 sino al proseguimento della giornata.

“Alle ore 12.15 – spiega la proprietaria dell’Hotel Elios, la stimata imprenditrice taorminese Chiara Nucifora – mi sono accorta che c’era qualcosa che non andava. Si avvertiva, per l’esattezza, un forte odore di gas e a quel punto mi sono affacciata dalla reception e ho avuto modo di verificare quanto si stava verificando. Di fronte al mio albergo erano in corso i lavori per il passaggio della fibra ottica ma è accaduto qualcosa e dal sottosuolo si propagavano del fumo verso la sede stradale. La pressione verso l’esterno era ben visibile, era in atto una fuga di gas”. Sono stati così evacuati i 28 clienti dell’albergo e 6 unità del personale in servizio, e per altro con la proprietaria dell’hotel c’era nella struttura anche sua figlia, una bambina di 9 anni.

“Abbiamo vissuto momenti di grande paura e solo per fortuna, alla fine, tutto è andata bene – continua Chiara Nucifora -. Le cose sarebbero potute andare in modo ben diverso. I nostri clienti si sono spaventati e nei momenti in cui avveniva l’evacuazione della struttura erano impauriti e c’era chi urlava ma in quegli istanti è comprensibile che vi fosse una forte apprensione. Quanto accaduto ci porta ad essere amareggiati perché si tratta di turisti giunti a Taormina per godere delle bellezze del luogo e per godersi qualche giorno di relax ma ai quali la nostra città non ha regalato una bella esperienza. Chiediamo al Comune che in periodi come questo, e quindi non solo nel mese poi di agosto, i lavori in città vengano sospesi, per non rischiare che si verifichino situazioni del genere”. A causa di quanto accaduto e poi dei lavori di necessario ripristino del danno avvenuto la viabilità è stata dirottata sulla Via Di Giovanni. I Vigili del Fuoco hanno effettuato un accurato accertamento dello stato dei luoghi, ed intorno alle ore 16.30 è stato dato il nulla osta al progressivo rientro in albergo dei turisti.

© Riproduzione Riservata

Commenti