il dirigente della Polizia di Stato, Enzo Coccoli

Avanzamento di carriera e nuovo incarico per il Vicequestore Enzo Coccoli. L’attuale dirigente del Commissariato di Polizia di Stato di Taormina, che lo scorso aprile era stato promosso Vicequestore, andrà, infatti, ad assumere a partire dai prossimi giorni l’incarico di Capo di Gabinetto della Questura di Messina. Coccoli, dunque, dopo 5 anni lascia il Commissariato di Via San Domenico de Guzman, dove era giunto nel 2013.

Il dirigente uscente del Commissariato di Taormina, ricordiamo, ha frequentato il corso di formazione dirigenziale alla Scuola Superiore di Polizia a Roma, ed iniziato la sua carriera di funzionario presso il Commissariato di Ottana (Questura di Nuoro). Coccoli venne trasferito alla Questura di Reggio Calabria come funzionario addetto, alla Squadra Mobile. Giunto nel 2003 alla Questura di Messina, Coccoli è stato poi dirigente del Commissariato Messina Sud, dirigente dell’Ufficio Immigrazione, funzionario addetto alla Squadra Mobile. Nel 2008, è stato dirigente del Gabinetto regionale di Polizia Scientifica alla Questura di Reggio e, nel 2010, alla Questura di Crotone dirigente della Squadra Mobile.

A partire dal gennaio 2012 ha diretto il Commissariato di Pubblica sicurezza di Patti, fino all’incarico di Dirigente a Taormina, dove nel 2017 ha avuto un ruolo di riferimento al vertice della macchina della sicurezza attivata dallo Stato italiano in occasione del G7 di Taormina del 26 e 27 maggio ed alla successiva ministeriale G7 di novembre.

© Riproduzione Riservata

Commenti