taglio della torta per la presentazione del volo Catania-Dubai

C’era anche una delegazione proveniente da Dubai all’aeroporto di Catania nelle scorse ore per inaugurare l’inizio dei voli diretti tra le due città operati da Flydubai. Al suo arrivo, il volo è stato accolto con il tradizionale saluto con il cannone ad acqua. Flydubai ha inoltre portato un gruppo di giornalisti e di influencer dagli Emirati Arabi Uniti, dal Golfo Persico e dall’India per mostrare Catania e la Sicilia come mete turistiche.

“Si tratta di un ulteriore tassello della già ricca partnership esistente tra Italia ed Emirati Arabi Uniti”, ha detto l’ambasciatore d’Italia negli Emirati Arabi Uniti Liborio Stellino. La notizia è di assoluto rilievo perché, attraverso questo collegamento diretto, può spalancare le porte del turismo dei petroldollari alla Sicilia e alle realtà trainanti del turismo dell’isola come Taormina in primis. Proprio a Taormina i responsabili di Flydubai hanno incontrato nelle scorse settimane il presidente di Federalberghi, Italo Mennella.

“In Medio Oriente – ha aggiunto il Senior Vice President, Commercial Operations di Flydubai Jeyhun Efendi – siamo stati la prima compagnia aerea a prendere in consegna il Boeing 737 Max 8. Oggi abbiamo annunciato che Catania è una delle destinazioni, nel nostro crescente network, ad essere regolarmente servita dal velivolo più nuovo della nostra flotta”.

“Il lancio del nuovo volo diretto tra Catania e Dubai – ha sottolineato Nico Torrisi, ad della Sac – facilita il collegamento per la Sicilia da un importante hub di importanza mondiale per l’aviazione. Questo supporta la promozione della Sicilia come destinazione e incentiverà ulteriormente il commercio, oltre ad aiutare ad attrarre investimenti in Sicilia”.

Emirates opererà su questa rotta in codeshare grazie alla partnership con flydubai annunciata a luglio 2017. I passeggeri Emirates che prenotano utilizzando il codeshare, ricevono pasti gratuiti e la registrazione del bagaglio con Emirates, anche sui voli operati da flydubai, sia in Business Class che in Economy Class. Con questa collaborazione, i passeggeri provenienti dalle centinaia di destinazioni, che includono sei continenti in oltre 80 paesi, avranno l’opportunità di viaggiare per Catania via Dubai.

“La nostra partnership con Flydubai – ha concluso il Senior Vice President Commercial di Emirates Thierry Aucoc – consente ai viaggiatori di Catania e dintorni di raggiungere facilmente le destinazioni del network di Emirates, in particolare Dubai, Tailandia, Australia, Egitto e Cina. Ci aspettiamo che il volo aumenti il numero di visitatori nell’isola, in particolare dai principali mercati in entrata come Melbourne e Sydney”. Le tariffe di Business Class per Dubai partono da 2.009 euro e includono tutte le tasse e 40kg di franchigia bagaglio.

© Riproduzione Riservata

Commenti